Falconara: la Polizia Municipale “zittisce” la movida a Palombina

Servizi by night per la Polizia Municipale che nella notte tra venerdì e sabato, coadiuvata dai tecnici dell'Ufficio ambiente comunale, ha compiuto una serie di controlli fonometrici sul litorale

Servizi by night per la Polizia Municipale che nella notte tra venerdì e sabato, coadiuvata dai tecnici dell’Ufficio ambiente comunale, ha compiuto una serie di controlli fonometrici sul litorale.
In particolare il monitoraggio di vigili e tecnici sulle emissioni sonore ha riguardato la zona di Palombina Vecchia nel tratto di spiaggia compreso tra il sottopasso di via degli Spagnoli e il confine con il Comune di Ancona.

I rilievi sono iniziati alle 23,30 partendo dalla casa di un cittadino che ha richiesto l’intervento della task force comunale per problematiche acustiche, anche diverse rispetto a quelle legate alle feste negli stabilimenti balneari.
Successivamente, da poco prima della mezzanotte fino a dopo le due della mattina, gli uomini della PM e il personale dell’Ufficio Ambiente hanno eseguito una serie di rilevazioni mirate al controllo delle emissioni sonore dei tre locali che nella serata di venerdì avevano organizzato intrattenimenti musicale sul litorale cittadino.

 A seguito delle misurazioni effettuate davanti agli edifici di via Flaminia più vicini alle attività musicali è emerso che i limiti sonori stabiliti nel Regolamento Comunale ed imposto con Ordinana Sindacale n° 86/2012 sono stati rispettati.
Nel corso della nottata la Polizia Muncipale ha effettuato anche una serie di ulteriori controlli sulle autorizzazioni degli stabilimenti e attività balneari e contestualmente il personale della PM ha raccomandato ai gestori di abbassare entro i limiti delle varie fasce orarie indicate nell’ordinanza e tutti sono rientrati all’interno dei limiti fissati.

“I controlli continueranno anche questa settimana – spiega il vicesindaco con delega alla sicurezza Clemente Rossi - affinché sia rispettata l’ordinanza sindacale che stabilisce i limiti dei decibel. E in questo senso ricordiamo a cittadini ed operatori che fino alle ore 2 nei giorni prescritti occorrerà non superare i 70 decibel per  rientrare, dopo le 2, sotto i 55 decibel”.
 
Il Comune di Falconara precisa “che la deroga ai 70 decibel è stata accordata solo nei giorni previsti dall’ordinanza (martedì, giovedì, venerdì e sabato) e preventivamente comunicati dagli stabilimenti, sempre non oltre le 2 del mattino, per poi spegnere definitivamente la musica alle 3, al massimo.
Nelle altre serate invece la musica è consentita solo fino a mezz’ora dopo la mezzanotte. Si sottolinea inoltre che per quanto riguarda le emissioni sonore anche il Comune di Ancona si è uniformato il limite stabilito dalla Giunta Brandoni di 70 decibel (rispetto ai 75 decibel precedentemente fissati sulle spiagge del capoluogo).  Si ribadisce infine che la somministrazione degli alcolici è vietata oltre l’ 1 di notte alle 6 della mattina dalla domenica al giovedì, con deroga fino alle 3 nelle serate di venerdì e sabato.  Per quanto riguarda invece la vendita di alcolici si sottolinea che è vietata tutti i giorni, dalle 22 della sera fino alle 7 della mattina.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento