rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Corinaldo

Lavoro nero: controlli dei Carabinieri a Corinaldo, due aziende risultate non in regola

Un imprenditore è stato denunciato perchè 3 dei 5 lavoratori occupati sulle linee di produzione sono risultati non regolarmente assunti. Per lui anche una maxi multa da 15mila euro

Ieri pomeriggio, a Corinaldo, i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, assieme al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ancona e agli ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro, hanno effettuato controlli a due aziende di produzione di abbigliamento e confezioni per conto terzi. La prima, con sede in via Passo del Turco, il cui legale rappresentante è stato identificato in un cittadino cinese di 44 anni, residente a Monsanpaolo del Tronto, impiegava 21 lavoratori, tutti cittadini cinesi, regolari sul territorio nazionale. La seconda, con sede in via Santa Maria, il cui legale rappresentante è stato indentificato in un cittadino cinese di 28 anni, residente a Corinaldo, impiegava 5 lavoratori, tutti cittadini cinesi, regolari sul territorio nazionale.

Il secondo imprenditore è stato denunciato in stato di libertà perchè 3 dei 5 lavoratori occupati sulle linee di produzione sono risultati non regolarmente assunti. Nello stesso contesto è stata elevata la maxi sanzione per lavoro nero di 15mila euro. Per l’attività imprenditoriale è stata avanzata proposta di sospensione.

Inoltre, nella prima aziend,a è stata riscontrata la costruzione abusiva di un capanno destinato a cucina, nonché alcune opere interne costituite da muri di cartongesso realizzati senza l’autorizzazione amministrativa. Pertanto anche il rappresentante legale della ditta di via Santa Maria è stato denunciato in stato di libertà per violazione alle norme urbanistiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero: controlli dei Carabinieri a Corinaldo, due aziende risultate non in regola

AnconaToday è in caricamento