Cronaca

«La quarantena è ridicola», prende l'auto ed esce dal paese: denunciato un giovane

Dall’entrata in vigore del decreto fino a martedì 17 marzo sono state 609 le persone controllate dagli agenti del Comando falconarese durante l'emergenza coronavirus

I controlli della polizia

FALCONARA - Un 31enne macedone uscito per un giro tra le colline marchigiane, perché convinto che il ‘coprifuoco antivirus’ fosse inutile. La contestazione è scattata lunedì attorno alle 17, quando la pattuglia ha fermato un’auto con targa tedesca condotta dal 31enne macedone: il giovane, che ha detto di essere ospite di un amico a Falconara da circa due mesi, ha sostenuto di essersi stancato di stare in casa e di aver deciso di uscire per raggiungere Chiaravalle e da qui arrivare fino a Monte San Vito. Ha affermato di ritenere ridicole le misure contro la diffusione del virus. Oltre alla denuncia in base all’articolo 650 del codice penale, perché il 31enne non ha rispettato il divieto di uscire se non per motivi di necessità, è scattata anche una sanzione di 320 euro per il padrone di casa che lo ospita, perché non aveva comunicato come previsto la presenza di un cittadino extracomunitario nell’immobile di sua proprietà.

Dall’entrata in vigore del decreto fino a martedì 17 marzo sono state 609 le persone controllate dagli agenti del Comando falconarese su tutto il territorio comunale, 152 gli esercizi commerciali monitorati e appunto due le denunce. Il giovane è stato fermato in via Mauri, a Castelferretti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La quarantena è ridicola», prende l'auto ed esce dal paese: denunciato un giovane

AnconaToday è in caricamento