rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Contrabbando milionario di sigarette nell'anconetano, evasione da 160 milioni di euro

La produzione e commercializzazione di tabacchi lavorati nazionali, con marchi propri e per conto di terzi, avveniva nello stabilimento produttivo di Chiaravalle. Ecco cosa è stato scoperto

ANCONA - I funzionari del servizio Antifrode dell’Ufficio ADM di Ancona, con il supporto della Direzione Interregionale Emilia Romagna e Marche e della Guardia di Finanza di Ancona, hanno scoperto un traffico internazionale di sigarette di contrabbando in cui sono risultati coinvolti, tra gli altri, dipendenti apicali di una società marchigiana che si occupa di tabacchicoltura, con un’evasione fiscale di oltre 160 milioni di euro.

Le indagini

La produzione e commercializzazione di tabacchi lavorati nazionali, con marchi propri e per conto di terzi, avveniva nello stabilimento produttivo di Chiaravalle. Gli inquirenti hanno potuto ricostruire i reali quantitativi di prodotto esportato tra il 2011 ed il 2014. Le indagini sono scaturite da una richiesta di mutua assistenza amministrativa proveniente dalla Polonia, la quale ha dato avvio ad una indagine più complessa in cui sono state individuate 70 spedizioni di sigarette partite da un deposito fiscale e mai arrivate alla destinazione dichiarata. La società, inoltre, non predisponeva modelli di organizzazione e gestione idonei a prevenire reati di contrabbando. La sanzione pecuniaria applicata a carico dell’ente dal Tribunale di Ancona è pari a 77.400 euro oltre al pagamento delle spese processuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando milionario di sigarette nell'anconetano, evasione da 160 milioni di euro

AnconaToday è in caricamento