Droga in pizzeria: ristoratore di Castelcolonna condannato a 3 anni

L'attività della Polizia aveva preso avvio a seguito di vari episodi di spaccio accertato nell'entroterra senigalliese, che puntavano ad un importante canale di smistamento di stupefacenti

È stato condannato a 3 anni di carcere il titolare della pizzeria tratto in arresto dagli uomini dell’Anticrimine del Commissariato di Senigallia nello scorso novembre.

L’attività della Polizia aveva preso avvio a seguito di vari episodi di spaccio accertato nell’entroterra senigalliese, che puntavano ad un importante canale di smistamento di stupefacenti, in particolare nella zona di Castelcolonna, dove si rivolgevano consumatori non soltanto della provincia di Ancona, ma anche dal pesarese.

I servizi di controllo avevano poi portato, il 23 novembre scorso, al blitz degli agenti che aveva portato alla scoperta, nella cucina del locale, di vari involucri contenenti 70 grammi di cocaina e 20 di hashish.
In sede processuale, informa il Commissariato, è stato confermato il ruolo dell’uomo in riferimento al mercato dello spaccio in quell’area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento