Ubriaco e sotto effetto di droga, investì e uccise un 15enne: finisce in carcere

In sede di Cassazione il legale si era opposto alle attenuanti generiche richieste dall’imputato, tra cui quella di aver compiuto il reato in uno stato di dipendenza da alcol e droghe

Foto di repertorio

Era sotto effetto di stupefacenti e di alcool quando il suo furgone invase l’altra corsia lungo una strada di Corinaldo, quella da cui proveniva Francesco Saccinto, morto sul colpo all’età di 15 anni. Era già stato condannato e oggi la Corte di Cassazione ha confermato la sentenza per Omar Turchi, il muratore di 40 anni accusato di omicidio colposo, oggi è stato prelevato a casa dai Carabinieri di Corinaldo ed è stato portato nel carcere di Montacuto dove sconterà i restanti 6 anni, 5 mesi e 27 giorni.

In sede di Cassazione il legale si era opposto alle attenuanti generiche richieste dall’imputato, tra cui quella di aver compiuto il reato in uno stato di dipendenza da alcol e droghe: tesi respinte dall’avvocato Canafoglia che ha ribadito che Turchi non potesse avere attenuanti, “avendo mostrato disprezzo della vita, omettendo il soccorso e non evidenziando pentimento nemmeno in seguito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento