Il Comune di Loreto dona 2mila mascherine all'RSA "Abitare il Tempo"

La struttura, infatti, ha recepito le indicazioni ministeriali e le recenti direttive regionali ed è pronta per avviare un percorso di apertura progressiva per continuare a garantire sicurezza e controllo in questa delicata Fase 2

Il dottor Novelli

Il Comune di Loreto ha donato, e consegnato ieri, 2mila mascherine all’RSA “Abitare il tempo” Santo Stefano Riabilitazione di Loreto. «Ringraziamo il Sindaco Niccoletti per questo gesto - dice il Dottor Antonio Novelli, Direttore di Abitare il tempo e coordinatore delle altre RSA marchigiane del Gruppo Kos Care – e cogliamo l’occasione per informare il Primo Cittadino che l’Rsa lauretana riapre alle visite dei parenti degli ospiti ricoverati».

Per figli, nipoti, congiunti, è pertanto giunto il momento tanto atteso di poter rivedere i propri cari. La struttura, infatti, ha recepito prontamente le indicazioni ministeriali e le recenti direttive regionali ed è pronta per avviare un percorso di apertura progressiva per continuare a garantire sicurezza e controllo in questa delicata Fase 2: «La chiusura della nostra Rsa di fine di febbraio è stata una decisione dolorosa – continua Novelli - ma necessaria per limitare i contagi». «Adesso – conclude – è invece ora di tornare a fare quello che sappiamo fare: “Accogliere”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accesso dei familiari

Una porta finestra che si affaccia sul giardino consente l’incontro a distanza di sicurezza, tra il familiare, che resta all’esterno della struttura, e il paziente che si trova all’interno. I DPI, qualora  il parente ne fosse sprovvisto, verranno forniti dalla struttura, l’incontro avverrà per appuntamento, contingentato nel tempo e nello spazio e sotto la sorveglianza e il supporto di una Educatrice. Per situazioni particolari videochiamate già attive e percorsi personalizzati, per situazioni straordinarie, di massima sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento