Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Falconara: Villa Montedomini, si punta a vendere per riqualificare

Si è svolto questa mattina a villa Montedomini, area vincolata dalla Sovrintendenza come bene monumentale, un incontro tra i vertici dell'Inrca e l'assessore al patrimonio Matteo Astolfi

Si è svolto questa mattina a villa Montedomini, area vincolata dalla Sovrintendenza come bene monumentale, un incontro tra i vertici dell’Inrca e l’assessore al patrimonio Matteo Astolfi per l’Amministrazione comunale di Falconara.

L’incontro di stamane segue il contatto tra l’assessore Astolfi e i dirigenti dell’area tecnica dell’ufficio patrimonio dell’Inrca, proprietaria dell’area, svoltosi nei primi giorni di dicembre dello scorso anno. In quell’occasione sono state gettate le basi per costruire un accordo di programma, tra Proprietà, Comune e soggetti interessati, per la riqualificazione di tutto il complesso.

Nel summit di questa mattina sono state visionate la villa e annessi e si è valutata la situazione degli edifici. Al sopralluogo svolto dall’assessore Astolfi, assieme all’ing. Torelli dell’Ufficio Patrimonio del Comune, hanno partecipato anche il dott. Gioacchini e il dott. Dolcini (entrambi Consiglieri dell’Inrca) e due tecnici dell’Ufficio patrimonio dell’Inrca: l’Ing Servilio e il dott. Mengoni.
Una volta visionata l’area si è discusso sui possibili sviluppi futuri e delle modalità per recuperare (intercettare) i fondi necessari per riqualificare la struttura.

Falconara villa Montedomini 2 (1)-2I dottori Dolcini e Gioacchini sono tra i componenti del comitato di indirizzo e verifica dell’Inrca e sono stati inviati all’incontro dal Direttore Regionale per valutare, assieme all’Amministrazione comunale, qual è la situazione attuale a Villa Montedomini.  Successivamente saranno chiamati a  riportare, a Presidente e Comitato, lo stato delle cose consentendo loro di poter decidere, congiuntamente alla Regione, quale strada intraprendere, considerando che l’attuale indirizzo regionale (al quale la proprietà è soggetta, quindi vincolata a tale decisione) è quello dell’alienazione. Infatti tra poche settimane dovrebbe essere pubblicato il bando di vendita.

Nel caso che non ci siano soggetti interessati all’acquisto l’amministrazione comunale ha già pronta una proposta: aprire un tavolo istituzionale composto da Regione Marche, Comune di Falconara,  Sovrintendenza dei beni culturali e Inrca, con lo scopo di decidere l’utilizzo.

“Abbiamo già previsto alcune ipotesi  – spiega l’assessore Astolfi –  con la finalità di destinare  l’area a fini sociali, istituzionali e per la comunità, attraverso il coinvolgimento di capitale e gestione privata con l’utilizzo dello strumento della concessione/project financing. Le istituzioni pubbliche in questo momento non hanno le risorse economiche per un intervento diretto di riqualificazione di questa area possono però cogliere l’opportunità di stipulare un accordo di programma attraverso il quale, con il coinvolgimento di un soggetto privato in grado di investire risorse economiche avviare il percorso per una nuova destinazione dei locali per ricerca o residenza anziani che sono attività di competenza dell’Inrca stesso. Un soggetto privato che possa ad esempio riconvertite tutto il complesso monumentale e le case della cosiddetta Grotta, situate nei pressi del cimitero di Castelferretti”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara: Villa Montedomini, si punta a vendere per riqualificare

AnconaToday è in caricamento