Piano: sarà bonificata l’area dell’ex galvanotecnica di via Don Bosco

Il sito della ex galvanotecnica Carolni di via Don Bosco, contenente amianto e cromo esavalente, sarà presto bonificato dal Comune di Ancona. Sbloccata una situazione quasi ventennale

L'interno dell'ex galvanotecnica

Pare aver trovato una via d’uscita la situazione della ex galvanotecnica Carloni di via Don Bosco, a fianco della Coop: una fonte responsabile di un grave fenomeno di inquinamento da cromo esavalente situata all’interno di un quartiere densamente abitato come Piano san Lazzaro, che non ha mai cessato di generare preoccupazione nella popolazione residente.

La decisione del Comune di Ancona di sostituirsi ai proprietari e successivamente di acquisire a titolo gratuito l’area, ha permesso di poter accedere a  finanziamenti pubblici, partecipando come Comune capofila ad un progetto PIT, presentato dalla Provincia di Ancona, che concede un finanziamento del 70%  (pari a 712.000,00 euro) mentre il restante  30% (214.000,00 euro ) è a carico dell’Amministrazione, che si è impegnata in un intervento di bonifica integrale.
L’operazione di recupero ambientale dell’area prevede un’attività propedeutica di bonifica a cui seguirà – dopo una attenta valutazione dei risultati- un intervento per la realizzazione di uno spazio di pubblica utilità, come previsto dal  bando regionale.

 ingresso ex galvanotecnica-2L’intervento di bonifica dell’ex galvanotecnica è stato attivato nelle scorse settimane dal Comune che ha incaricato l’ARPAM di eseguire i campionamenti necessari.
L’Agenzia,  ha effettuato  una serie di prelievi sia nel terreno sia nelle acque, rispetto ai quali si attendono i risultati per comprendere la portata e la diffusione dell’inquinamento.   
Da parte sua la società proprietaria dell’ex galvanotecnica aveva provveduto a  bonificare le parti in amianto contenute nelle tettoie.

 “Siamo veramente soddisfatti per la svolta cui ci troviamo, puntualizza l’assessore all’Ambiente Diego Franzoni. L’Amministrazione è riuscita a sbloccare quella che era diventata una vicenda cronica e contiamo di poter trasformare in tempi brevi un’area gravemente degradata in uno spazio pubblico, quale ad esempio un  parco giochi gestito dalla Circoscrizione.  Abbiamo seguito finora  e seguiremo l’iter con attenzione insieme al presidente Foresi- incontrando più volte gli inquilini dello stabile a fianco dell’ex galvanotecnica, preoccupati per la vicinanza ad una fonte accertata di inquinamento e interessati ad un utilizzo futuro che non comporti soluzioni sgradite al condominio”
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento