rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Le Grazie / Via Mario Torresi

Vandali all'attacco della scalinata: «Installare subito luci, telecamere e cestini»

Il Comitato di via Torresi chiede azioni concrete in tempi brevi. Il mese scorso ha consegnato in Comune una lista con i problemi da risolvere nel quartiere. Dicono: «L'unica cosa che va alla grande è la collaborazione con l'Erap»

ANCONA - Rimuovere quanto prima le orribili scritte che si trovano sulle scalette in largo Staffette Partigiane, vicino alla sede dell'Arci gay, ma anche implementare il sistema di video-sorveglianza e l'illuminazione nella zona e calendarizzare degli incontri pubblici con i residenti. Questi sono solo alcuni dei punti programmatici consegnati dal Comitato di via Torresi in Comune lo scorso 27 gennaio. Sono divisi in «interventi urgenti, da svolgere entro l'estate e nel periodo giugno luglio». Ora, però, si attende un segnale concreto affinché il programma non rimanga solo inchiostro su un pezzo di carta. «Siamo rimasti fermi alle intenzioni di collaborazione dell’assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi  - spiega Daniele Ballanti - e ora, visto che noi abbiamo sospeso qualsiasi tipo di manifestazione mantenendo le promesse, ci aspettiamo di avere l’incontro decisivo e di vedere realizzati i punti. Nel quartiere, nonostante il mese scorso siamo stati ricevuti in Comune e abbiamo consegnato una lista delle priorità sugli interventi da effettuare, ancora non si muove niente. Abbiamo bisogno di parlare con Foresi dopo l’interessamento anche da parte del Prefetto di Ancona. Siamo propositivi e collaborativi con il Comune, ma serve che anche l'altra parte ascolti». 

Ballanti specifica anche che «ciò che sta andando alla grande è la collaborazione con l'Erap». L'ente per l'abitazione pubblica regionale gestisce 35 condomini di proprietà del Comune (in totale sono 120 immobili). «Questa mattina - prosegue il portavoce del Comitato - dopo il sopralluogo di Anconambiente, è stata accolta la richiesta di raggruppare i contenitori dei rifiuti in un'unica piazzola all'ingresso del Supercondominio di via Torresi 77/105». Obiettivo è quello di avere «meno contenitori e più grandi, piu pulizia e igiene, liberando spazio per più parcheggi riservati ai 120 immobili, con l'obiettivo di arrivare a un posto auto per ogni immobile. In arrivo la bonifica e la cura periodica del verde di tutti i giardini interni. La scelta dell'istituzione del Supercondominio era l'unica strada». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali all'attacco della scalinata: «Installare subito luci, telecamere e cestini»

AnconaToday è in caricamento