menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senigallia: coltivava marijuana sul terrazzo condominiale

I carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato un 28enne incensurato, per avere allestito sul terrazzo condominiale della casa in cui viveva coi genitori una coltivazione di marijuana

Venerdì  17 agosto a Senigallia i carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato P. M., classe 1983, incensurato, per avere allestito sul terrazzo condominiale della casa in cui viveva coi genitori una coltivazione di marijuana e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, del tipo hashish.

Durante la perquisizione i militari hanno trovato ben 11 piante di marijuana di altezza variabile dai 50 agli 80 centimetri che crescevano rigogliosamente sul terrazzo del condominio e, in casa, 1,6 grammi di hashish, un bilancino di precisione, due coltelli adoperati per il taglio di panetti d’ hashish, un  rotolo di cellophane per la confezione di dosi singole di hashish, 4 cyloom per l’inalazione dei fumi prodotti dalla combustione di sostanza stupefacente e la somma contante di 1.500,00 euro, frutto dell’attività di spaccio.
Il giovane pertanto è stato denunciato all’autorità giudiziaria e associato al carcere di Montacuto.

I militari hanno voluto accompagnare al comunicato stampa una riflessione che vale la pena riportare in quello che crediamo essere il suo passaggio più significativo: “L’illecita attività di spaccio ed anche di diretta coltivazione di sostanze stupefacenti ha oltrepassato taluni tradizionali steccati costituiti anche e non solo dal rigore dell’educazione familiare. Infatti, l’aver realizzato una coltivazione di marijuana sul terrazzo condominiale di una tranquilla palazzina senigalliese è di per sé un segnale preoccupante di cui non si può non tenere conto.”  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento