Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Porto di Ancona

Prima la coltellata e poi la fuga, il traghetto rientra in porto col camionista ferito

Ad accogliere il ferito sbarcato dal traghetto che sarebbe dovuto andare in Grecia, l'equipaggio della Croce Rossa di Ancona

Foto di repertorio

Aggressione al porto di Ancona dopo che due camionisti avevano litigato per un parcheggio. Era spuntato anche un coltello insanguinato quando sul posto sono arrivati i carabinieri. Lama che, a quanto pare, sarebbe stata usata. Infatti il camionista greco, imbarcatosi su un traghetto diretto nella penisola ellenica, è stato poi riportato in porto dopo essere stato visitato dal medico di bordo. Il ferito, fuggito dopo la colluttazione avvenuta in zona Mandracchio, aveva una vistosa ferita al collo.  E così comandante della nave e medico hanno deciso per l’inversione di rotta e il rientro al porto dorico, dove ad attendere il greco c’era un’ambulanza della Croce Rossa di Ancona.

Quando l’uomo è arrivato è stato soccorso e trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette, dove poche ore prima era andato anche l’altro camionista, quello turco, arrivato all’ospedale dopo aver preso calci e pugni. Sul fatto continuano ad indagare i carabinieri nel Nucleo operativo radiomobile di Ancona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la coltellata e poi la fuga, il traghetto rientra in porto col camionista ferito

AnconaToday è in caricamento