rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Coldiretti Marche: nonostante maltempo marzo “bollente” con 5,1 gradi in più

Continua dunque il trend che ha visto il mese di febbraio con temperature superiori di 4 gradi rispetto alla media. In arrivo nuove piogge, ma per le colture resta il pericolo di gelate

Nonostante il maltempo nella seconda decade di marzo si è registrata nelle Marche una temperatura massima media di 17,2 gradi, ben 5,1 in più rispetto alla media storica, accelerando ulteriormente il processo di sviluppo delle colture. L’analisi viene dalla Coldiretti regionale, sulla base delle rilevazioni dell’Osservatorio del Ministero delle Politiche agricole.

Continua dunque il trend che ha visto il mese di febbraio con temperature superiori di 4 gradi rispetto alla media, che ha determinato un anticipo di almeno 10-15 giorni per le coltivazioni. Ma tutti i mesi invernali di questo 2014, così come quelli dell’autunno 2013, sono stati mediamente più caldi nel confronto con il passato.  

Il rischio è che la prossima ondata di maltempo, prevista per il fine settimana, possa causare problemi alle colture, soprattutto se la colonnina di mercurio dovesse crollare.
A preoccupare gli agricoltori è, infatti, il pericolo di gelate tardive che potrebbero colpire tanto gli ortaggi in campo quanto le piante che si trovano nella delicatissima fase di formazione dei frutti. Ma i problemi potrebbero riguardare anche i vigneti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti Marche: nonostante maltempo marzo “bollente” con 5,1 gradi in più

AnconaToday è in caricamento