Cronaca

Cimice asiatica, Coldiretti: «Ok lotta ma servono anche indennizzi per aziende colpite»

Gardoni: «Ci vorrà tempo prima di avere risultati e per questo motivo che alla lotta biologica con la vespa samurai si deve affiancare il sostegno delle Istituzioni alle imprese»

La cimice asiatica

ANCONA - «Il progetto di lotta biologica alla cimice asiatica ci dà l'opportunità di contrastare un insetto dannoso per orti e frutteti. Siamo sicuri che grazie a questo sistema si potrà avere un risultato concreto ed è un bene che anche nella nostra regione si sia intervenuti in questo modo. Anche se limitata, la presenza della cimice arrivata dalla Cina preoccupava e non poco gli agricoltori pesaresi per la vicinanza con l'Emilia Romagna, una delle regioni più colpite. Ci vorrà tempo prima di avere risultati e per questo motivo che alla lotta biologica con la vespa samurai si deve affiancare il sostegno delle Istituzioni alle imprese, per indennizzare i danni della cimice nel periodo transitorio». Così Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche alla notizia dei primi rilasci della vespa samurai, insetto antagonista della cimice asiatica, anche nella nostra regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimice asiatica, Coldiretti: «Ok lotta ma servono anche indennizzi per aziende colpite»

AnconaToday è in caricamento