Cronaca

Coldiretti, alla “Battaglia di Natale: scegli l’Italia” hanno aderito 108 enti locali

Da domani anche 500 agricoltori marchigiani della Coldiretti saranno al valico del Brennero per fermare i tir e smascherare il finto made in Italy che inganna i consumatori e fa chiudere aziende e stalle

Sono già 108 i Comuni, le Province e gli altri enti che hanno aderito alla “Battaglia di Natale: scegli l’Italia” che da domani, mercoledì 4 dicembre, vedrà anche 500 agricoltori marchigiani della Coldiretti al valico del Brennero per fermare i tir e smascherare il finto made in Italy che inganna i consumatori e fa chiudere aziende e stalle.

L’ultimo in ordine di tempo a votare la delibera proposta di Coldiretti è stato il Consiglio regionale delle Marche, che ha espresso all’unanimità il sostegno all’iniziativa, con l’impegno ad attivarsi presso i Ministeri per far passare l'obbligo di prevedere l'etichetta con l'origine degli alimenti. Oltre a Comuni e Province, si sono schierati a favore dell’iniziativa anche due Comunità Montane che complessivamente rappresentano 28 amministrazioni comunali. Ma si sono mobilitati anche molti dei parlamentari eletti nella regione che hanno presentato dei documenti in Senato e Camera.

Al Brennero gli agricoltori e gli allevatori marchigiani, assieme ai colleghi provenienti da tutte le regioni, fermeranno autobotti, camion frigo, container per smascherare il "finto Made in Italy" diretto sulle tavole in vista del Natale, all’insaputa dei consumatori per la mancanza di una normativa chiara sull’obbligo di indicare l’origine degli alimenti. Attraverso il valico giungono in Italia miliardi di litri di latte, cagliate e polveri ma anche milioni di cosce di maiale per fare i prosciutti, conserve di pomodoro, succhi di frutta concentrati e altri prodotti che stanno provocando la chiusura delle stalle e delle aziende agricole con la perdita di migliaia di posti di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, alla “Battaglia di Natale: scegli l’Italia” hanno aderito 108 enti locali

AnconaToday è in caricamento