Cna Castelfidardo: «Segnale alle imprese più colpite

La CNA di Castelfidardo chiede all’amministrazione fidardense di mettere in campo risorse per le imprese più colpite dalla crisi

Marco Tiranti

Castelfidardo – Il comune di Osimo ha annunciato un fondo di 100.000 euro destinato alle imprese più colpite dalla crisi scaturita dalla pandemia Covid, un intervento che in questi giorni viene discusso con le categorie produttive. La CNA di Castelfidardo ha già presentato una identica proposta in tal senso anche all’amministrazione fidardense: l’obiettivo e costituire un fondo per i settori commercio e servizi alla persone da erogare con un contributo diretto oppure tramite riduzione Tari (per i mesi di chiusura) e destinato alle attività che sono rimaste chiuse per i Dpcm approvati durante il corso dei precedenti mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo è quello di aiutare le imprese più colpite dal Covid-19 in particolare i settori della ristorazione, che oltre alla chiusura hanno subito un ridimensionamento dei locali, e dei servizi alla persona (parrucchieri, estetisti, etc) che hanno dovuto adeguare i loro locali con normative stringenti che hanno inciso sui costi di gestione. "Stiamo elaborando i dati in nostro possesso e i numeri ci dicono che se il comune di Castelfidardo riuscisse a stanziare poco meno di 34.000 euro si potrebbe dare un piccolo contributo alle attività di ristorazione e servizi alla persona – commenta Marco Tiranti, presidente della CNA di Zona Sud di Ancona – Le imprese fidardensi sono circa 1694, le imprese di cui parliamo sono 113 per un contributo di 250/300 euro. Un contributo che potrebbe anche essere concesso sotto forma della riduzione della Tari, in particolare per i mesi che le attività in questione sono rimaste ferme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento