Classifica dei migliori vini, 18 le etichette marchigiane presenti sulla guida di Vinitaly

La guida presentata ieri da Vinitaly che riunisce i 441 migliori vini con un punteggio di almeno 90/100 selezionati da una commissione internazionale

Sono 18 le etichette marchigiane nella 5Star Wines The Book 2017, la guida presentata ieri da Vinitaly che riunisce i 441 migliori vini con un punteggio di almeno 90/100 selezionati da una commissione internazionale di Master of Wine, Master of Sommelier, Sommelier e esperti giornalisti. Complessivamente si posizionano tra i “vini a 5 stelle” 9 etichette di Verdicchio, ma anche due di Colli Maceratesi, due di Offida, una di Conero Riserva, di Bianchello del Metauro, di Lacrima di Morro d’Alba, di Rosso Piceno e di Marche Igt. Per il direttore dell’Istituto marchigiano tutela Vini, Alberto Mazzoni: “Le Marche continuano a crescere in qualità e Vinitaly, anche con la 5Star Wines, ne è testimone. Sulla scia del Verdicchio anche altre denominazioni come il Bianchello stanno crescendo molto, espressione di un’intera produzione regionale che fa dell’eccellenza e dell’identità il suo tratto distintivo”.

Con 92 punti si aggiudica il primato marchigiano il Conero Docg Riserva “Nerone” 2012 di Terre Cortesi Moncaro, seguito a un punto di distanza dal Bianchello del Metauro Doc superiore “Celso” 2016 e Marche Igt Bianco “Guerriero Bianco” 2015 dell’azienda agraria Guerrieri Luca, dal Rosso Piceno Doc bio “Rosso di Forca” 2015 di Centanni Giacomo e da quattro etichette di Verdicchio dei Castelli di Jesi doc nelle versioni passito “Ikón” 2013 di Togni, che posiziona a 91/100 anche il Riserva Docg classico “Crisio” 2013 e il Doc classico superiore “Grancasale” 2014, e del Riserva Docg classico “Dino” 2014 di Filodivino. Colli Maceratesi doc Ribona 2016 di Santa Cassella e “Le Grane” 2015 dell’azienda agricola Boccadigabbia sono i primi marchigiani sulla soglia dei 90 punti, seguiti dalla Lacrima di Morro d’Alba Doc 2016 di Pellegrini, l’Offida Docg Pecorino Vino Biologico 2015 di Centanni e l’Offida Docg Rosso “Leo Ripanus . Pharus” 2011 della Cantina dei Colli Ripani. A quota 90/100 il Verdicchio dei Castelli di Jesi (Doc Classico Superiore) posiziona altre cinque etichette – per un totale di nove nella guida - “Il Priore Frati Bianchi” 2015 di Sparapani, “Pallio di San Floriano” 2016 di Monte Schiavo – Tenute Pieralisi, “Passione” 2015 dell’azienda agricola Pilandro, “Verde Ca’ Ruptae” 2016 di Terre Cortesi Moncaro e il “Via Condotto” 2016 di Tenuta Musone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giuria dei 5Star Wines The Book 2017, presieduta dal direttore scientifico della Vinitaly International Academy, Ian D’Agata, ha esaminato 2.153 vini da Italia, Francia, Sudafrica, Ungheria, Slovenia, Croazia, Messico, Romania, Ucraina, Hong Kong, Turchia, Canada e Cina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento