Giovani: la “Classe Virtuale” del Gruppo Loccioni brevetta il Flow Meter

Provengono da 4 scuole superiori e sono 287 finora i partecipanti alle 12 edizioni del progetto di "Classe Virtuale", l'iniziativa del Gruppo Loccioni di Angeli di Rosora in collaborazione con gli Istituti Tecnici Industriali

La Classe Virtuale del 2012

Provengono da 4 scuole superiori e sono 287 finora i partecipanti alle 12 edizioni del progetto di “Classe Virtuale”, l’iniziativa organizzata dal Gruppo Loccioni di Angeli di Rosora in collaborazione con gli Istituti Tecnici Industriali della Regione Marche “Divini” di S. Severino, “Marconi” di Jesi, “Merloni” di Fabriano e “Volterra-Elia” di Ancona, per contribuire  a creare un ponte tra la scuola ed il mondo del lavoro.
Quest’anno sono state 120 le richieste di partecipazione ma solo 28 i posti disponibili.
La sfida lanciata dal Gruppo Loccioni è creare un dispositivo capace di monitorare e mappare un flusso in tre dimensioni. Il team ha sviluppato il Flow Meter:  strumento ideato, progettato e realizzato durante 3 settimane di lavoro presso l’impresa.

Il progetto Classe Virtuale è nato nel 2001 quando nacque la collaborazione tra Loccioni e l’Istituto Superiore Marconi di Jesi. Nel 2010 il progetto si è allargato coinvolgendo anche gli altri 3 ITIS.  Questa collaborazione tra scuole ed impresa dà un’importante opportunità ai ragazzi del quarto anno di studi di affacciarsi al mondo del lavoro. L’esperienza prevede un periodo di formazione di 54 ore offerto dal Gruppo Loccioni in collaborazione con Quotagroup.
 
I protagonisti di Classe Virtuale 2012 si sono trovati per la prima volta come 28 perfetti sconosciuti ed ora, dopo mesi di preparazione  e dopo 3 settimane di lavoro intenso, sono un team perfetto.
Venendo da 4 realtà scolastiche diverse, ognuno ha portato conoscenze e competenze, avendo opportunità di confronto con altri e di crescere insieme.

La soluzione, trovata dal team Classe Virtuale 2012, alla sfida lanciata, si chiama Flow Meter. I ragazzi hanno scelto di rappresentare l’efficacia del progetto stesso, monitorando il percorso post-scolastico intrapreso dai protagonisti delle precedenti edizioni di Classe Virtuale. Tramite giochi di luce, il Flow Meter  indica se questi lavorano o studiano indicando anche se in Italia o all’estero.
Tale rappresentazione, tarando diversamente parametri, permette ad ogni scuola di avere una mappatura aggiornata del proprio capitale umano e delle potenzialità di sviluppo. Lo strumento riesce inoltre a raccogliere e mappare dati, aggiornandoli in tempo reale attraverso innovativi sistemi informatici.

Anche Blog e Forum di livello internazionale parlano del Flow Meter. Lo strumento infatti è pubblicizzato nei vari forum di Arduino, visitati quotidianamente da centinaia di persone.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento