rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Osimo

Disco abusiva con cento ragazzi: chiuso il Clan Dancing Club

Quella che era stata pubblicizzata via social come una “giornata di intrattenimento e spettacolo” era in realtà una discoteca con dentro un centinaio di ragazzi. Inosservate le regole anti-Covid

Luci psichedeliche, grandi casse acustiche, tre dj e musica ad alto volume. Quella che era stata pubblicizzata via social come una “giornata di intrattenimento e spettacolo” al Clan Dancing Club dell’Aspio era in realtà una discoteca con dentro un centinaio di ragazzi.

Il controllo è scattato ieri dal personale di Polizia Amministrativa della Questura, carabinieri della Compagnia di Osimo e Vigili del Fuoco di Ancona. Secondo quanto ricostruito, all’evento chiamato “Squid Dance Game” venivano ammessi ragazzi, tra cui molti minorenni, senza la rilevazione della temperatura e alcuni addetti non indossavano neppure la mascherina. I giovani, circa un centinaio, stavano ballando assembrati senza dispositivi di protezione. Per accedere al locale, fa sapere sempre la Questura, veniva chiesto un tesseramento con consumazione al bar. E’ scattato lo sgombero, la chiusura per cinque giorni e la multa di 400 euro per l’amministratore. 

La licenza

Da successivi accertamenti, gli investigatori hanno ricostruito che quella che veniva presentata come gara di danza sarebbe stato in realtà un escamotage per coprire la mancanza di licenza prevista dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Per questo motivo l’amministratore del club è stato ulteriormente sanzionato e segnalato per la gestione abusiva. La capienza complessiva del locale, calcolata in 520 persone, era stata ridotta alla metà per la normativa Anti-Covid. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disco abusiva con cento ragazzi: chiuso il Clan Dancing Club

AnconaToday è in caricamento