Kiev in subbuglio e gli ucraini residenti ad Ancona si mobilitano per i loro connazionali

Sabato hanno partecipato ad una manifestazione a Roma dove si sono incontrati con altri connazionali. Non solo. I cittadini ucraini che da anni hanno fatto di Ancona la loro casa si sono incontrati per organizzare aiuti concreti

Kiev (Today.it)

Dopo i recenti fatti di cronaca, è mobilitazione per i cittadini ucraini di Ancona a sostegno dei propri connazionali in patria. Nonostante  si parli di “fine della dittatura nelle ultime ore” la situazione resta difficile. Tanto che domenica alle ore 5 (quando ancora Kiev era in subbuglio), dalla stazione dorica è partito un pullman che si è diretto a Roma. Due gli eventi importanti a cui hanno partecipato almeno 60 ucraini. Alle ore 10 si sono radunati con altri connazionali per una messa nella chiesa di Santa Sofia, celebrata da un cardinale greco-cattolico ucraino. Si è pregato per i propri concittadini che, in queste ore, stanno vivendo momenti non facili, al di là degli ultimi risvolti. Poi alle ore 14 è partito un corteo di cittadini ucraini lungo le vie del centro della capitale. Il motivo della manifestazione? Chiedere il blocco delle ostilità e dire no all’ipotesi di uno strappo della Crimea dal resto del paese. 

Non solo perché i cittadini dell’est che risiedono ad Ancona, fino a pochi giorni fa, avevano in mente di partire per Kiev. L'idea era di far arrivare tutta una serie di aiuti ai civili: medicinali, viveri, indumenti. Tanto che sabato pomeriggio c'è stata una riunione di tutti i cittadini ucraini di Ancona. Da lì è emerso che è ancora troppo pericoloso muoversi. Quindi? “Ci penserà un nostro contatto che ha il permesso di entrare a Kiev – ha detto Yulia, una dei partecipanti alla riunione – Abbiamo comprato tutto il necessario, soprattutto lacci emostatici e beni di prima necessità perchè nelle piazza dove ci sono oppositori e civili manca tutto. Sarà poi il nostro contatto a consegnare i nostri aiuti” ha detto la donna.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento