rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Jesi

Liti, schiamazzi e "brutte facce" al circolo: stop di 15 giorni a cibi e bevande

I residenti si lamentavano da tempo della situazione. La polizia è intervenuta nel circolo privato

Schiamazzi, urla e musica alta ma anche pesanti liti e minacce: per 15 giorni un circolo privato a Jesi non potrà somministrare cibi e bevande. Il provvedimento è stato emesso dal questore Cesare Capocasa e notificato questa mattina dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale insieme al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Jesi. 

Il provvedimento straordinario di tutela dell’ordine e della pubblica sicurezza, ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, non consiste in un atto sanzionatorio a carico del circolo ma è finalizzato ad incidere in quelle espressioni ed aggregazioni ritenute pericolose. Nel corso degli ultimi mesi, infatti, è arrivato alla Polizia di Stato ed al Comune di Jesi un esposto di diversi residenti della zona che lamentavano problemi dagli iscritti al circolo di via San Marcello (musica ad alto volume e schiamazzi sino a tarda ora notturna, presenza di persone dall’atteggiamento sospetto) seguito da segnalazioni al 112 di accesi confronti che, in qualche occasione, sfociavano in liti e pesanti minacce. 

Le attività conoscitive e di riscontro della Polizia di Stato nel corso del tempo, parallele agli interventi di soccorso eseguiti, consentivano di appurare la abituale presenza, tra i clienti associati al circolo, di soggetti pregiudicati alcuni dei quali con precedenti penali e quindi ritenuti pericolosi dalla polizia. La misura adottata dalla Questura di Ancona, ai sensi della vigente normativa, sospenderà l’esercizio della somministrazione di cibi e bevande agli associati del circolo “La casa di carte” (come circolo privato, detto esercizio è consentito solo nei confronti di questi) ai quali, tuttavia, resta consentito l’accesso ai locali per altre attività sociali non soggette a pubblica autorizzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liti, schiamazzi e "brutte facce" al circolo: stop di 15 giorni a cibi e bevande

AnconaToday è in caricamento