Cronaca

Il consulente finanziario e lo chef dell’osteria anconetana: la cultura finanziaria incontra

All’Osteria della Piazza ad Ancona si è parlato del libro "Gestione del Patrimonio" del consulente finanziario anconetano Lorenzo Cioffi

A sinistra Elis Marchetti, a destra Lorenzo Cioffi

Lorenzo Cioffi consulente finanziario ed Elis Marchetti chef dell’Osteria della Piazza di Ancona. L'incontro tra cultura ed enogastronomia è avvenuto lo scorso 29 maggio. La cultura finanziaria incontra l'alta cucina. Una lettura leggera e di facile comprensione per avvicinare il neofita alla cultura finanziaria, distribuita in e-book sui principali stores a titolo completamente gratuito. Il libro prende vita dal blog su www.lorenzocioffi.it,  #storiedivitavissuta dove Cioffi racconta costantemente episodi realmente accaduti nel suo rapporto consulente finanziario/cliente.

L'intento dell'autore è affrontare con semplicità e leggerezza argomenti che dovrebbero far parte del bagaglio culturale di grandi e bambini, fornendo spunti di riflessione sul tema, come dal titolo, della gestione del patrimonio. Ma perché la presentazione è avvenuta proprio all’Osteria di Elis Marchetti, grande cuoco e volto noto televisivo prima su AliceTV e quest’anno a La Prova del Cuoco su Rai1? #storiedivitavissuta è come un blog di ricette. Entrambi contengono ingredienti che solo il professionista serio, consulente finanziario o cuoco che sia, sa assemblare per raggiungere il risultato perfetto. Per Cioffi si tratta di ideare strategie adatte al soddisfacimento delle esigenze del cliente. Per Elis è il piatto completo che soddisfi olfatto, vista e palato del commensale.

Per dimostrare lo stretto legame fra alta cucina e cultura finanziaria, lo scorso 29 maggio all’Osteria della Piazza davanti ad una sala gremita, con la conduzione della produttrice di pasta Carla Latini, Chef Elis Marchetti ha ideato una serie di piatti tutti abbinati ai concetti finanziari espressi da Lorenzo Cioffi. Ogni argomento toccato ha avuto il suo piatto a rappresentarlo. Un esempio per tutti: il concetto del complesso brodetto all’anconitana che vede pesci diversi, stagionali, cucinati a tempo e rispettati nella loro integrità – addirittura spinati e sfilettati nella versione contemporanea – è stato paragonato al primo capitolo di #storiedivitavissuta, gestione del patrimonio e psiche, dove Cioffi affronta il delicato processo attraverso cui il consulente valuta la predisposizione al rischio del cliente e, di conseguenza, sceglie le strategie di investimento e i prodotti più adatti. Dunque, il lavoro di uno chef è simile a quello del consulente finanziario? L’elaborazione e l’esecuzione dei suoi piatti racchiude la stessa dinamica del lavoro del consulente che analizza gli obiettivi e i desideri dei clienti e sceglie per loro il giusto investimento? Da quanto è successo, e da quello che abbiamo ascoltato durante la serata all’Osteria della Piazza parrebbe proprio di sì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consulente finanziario e lo chef dell’osteria anconetana: la cultura finanziaria incontra

AnconaToday è in caricamento