rotate-mobile
Cronaca Frazione Gallignano

Gallignano, finisce l’”esilio” delle salme: «Non abbiamo mai mollato»

L’attesa di Adria Ferrucci, e non solo, è finita dopo anni. Il marito, da questa mattina, riposerà nella sua Gallignano. L'associazione anti-degrado: «Nostra vittoria»

L’attesa di Adria Ferrucci è finita dopo anni. La salma di suo marito, dopo quasi due anni di tumulazione temporanea a Tavernelle, tornerà questa mattina nella “sua” Gallignano. Torneranno a casa anche altre salme sparpagliate negli altri cimiteri, per la serenità dei familiari che aspettavano da tempo il completamento (sofferto) del campo Santo

«C’è grande soddisfazione per l’associazione anti-degrado che ha seguito da sempre le varie evoluzioni di questi lavori- spiega il portavoce Fabio Mecarelli-  non abbiamo mai mollato anche grazie alla stampa che ha dato visibilità al problema. Finalmente ce l’abbiamo fatta- continua Mecarelli- il merito però non è dei Ctp che non si sono degnati di chiamare Adria neanche per una chiamata di conforto. Per la nostra associazione è una grande vittoria, soprattutto morale. Sì siamo soddisfatti, a qualcosa serviamo. Ce l’abbiamo fatta». 

Un anno fa: «A Gallignano non possiamo permetterci di morire»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallignano, finisce l’”esilio” delle salme: «Non abbiamo mai mollato»

AnconaToday è in caricamento