rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Via Candia

Muro del cimitero sbriciolato: «Tra un po’ forse vedremo le bare»

La murata del cimitero è messa in sicurezza da un'impalcatura in legno da ottobre 2020. «Chissà cosa rischiamo di vedere se non intervengono»

La murata esterna del cimitero di Candia è messa in sicurezza con un’impalcatura di legno: «E’ messa così da ottobre 2020, il fatto è che il muro corrisponde al retro di una cappella, se cade altra roccia chissà cosa vedremo tra un po’». A parlare è David Zepponi, residente della frazione e membro dell'associazione anti-degrado (VIDEO): «La recinzione del cimitero è praticamente crollata e a ottobre 2020 la murata è stata puntellata, la situazione però ad oggi è ancora questa- racconta David- questa è la parte messa peggio, ma anche più avanti ci sono puntellature per crepe molto molto evidenti». Durante il sopralluogo, effettuato nel pomeriggio insieme a una rappresentanza dell’associazione, è stato possibile notare la stonatura tra la parte visibilmente rinnovata del campo con quella che aspetta la manutenzione da oltre un anno. A preoccupare i residenti è anche la via che passa davanti al cimitero: la recinzione ha di fatto ristretto la larghezza della corsia a circa 5 metri e mezzo, in un punto dove passa regolarmene anche una linea bus. 

A far discutere è anche lo stato della strada principale di Candia all’altezza del Villaggio Verde. Pochi giorni fa, spiega sempre Zepponi, è stato effettuato un intervento di asfaltatura, ma qualche buca si sta già riaprendo. Gli avvallamenti, ormai “storici”, fanno il resto: «Io stesso, come molte altre persone del posto, preferisco passare sulla corsia opposta del rettilineo per evitare danni». 

Il Comune fa il punto: la "road map" dei lavori
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muro del cimitero sbriciolato: «Tra un po’ forse vedremo le bare»

AnconaToday è in caricamento