Cronaca

Uffici di polizia a rischio chiusura, Siulp: "Non si taglia la sicurezza dei cittadini"

Protesta ieri mattina sotto la Prefettura: "Con la chiusura del commissariato di Osimo, del presidio della polizia ferroviaria di Falconara ed Fabriano e della squadra nautica di Ancona, ci sarà meno sicurezza nel territorio"

Alcuni uffici di polizia nella provincia di Ancona rischiano la chiusura. I membri del Siulp, il sindacato italiano unitario dei lavoratori, ieri mattina si sono dati appuntamento per una protesta sotto la Prefttura per tentare di parlare con il Prefetto ed impedire la chiusura dei presidi. Durante la loro manifestazione, era in corso  la riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza. Un incontro questo, chiesto dal Ministero per avere un parere sul progetto. La chiusura di alcuni presidi significherebbe una minore sicurezza per il territorio e per il cittadino. Il personale di polizia non sarà licenziato ma messo in mobilità e distribuito sul territorio.

«E’ prevista la chiusura del commissariato di Osimo, del presidio della polizia ferroviaria di Falconara ed  Fabriano e della squadra nautica di Ancona. Se dovessero chiudere ci sarà diminuzione dei livelli di sicurezza sul territorio e sulle comunità locali» dice Paolo Andreucci, segretario provinciale Siulp Ancona.

I membri del Siulp hanno iniziato a sensibilizzare le comunità locali e gli amministratori locali. Hanno già incontrato il Sindaco di Fabriano e quello di Osimo. La motivazione che viene data a livello centrale è una ridistribuzione dei presidi rispetto al personale carabinieri e polizia per avere un risparmio delle spese.

«Noi critichiamo il progetto perché non risponde a nessun criterio reale di Spending Review. Serve agli apparati centrali per dire sul tavolo governativo che hanno fatto dei tagli ma non sono tagli. L'unico taglio è la sicurezza dei cittadini, non c'è nessun taglio economico» commenta Andreucci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uffici di polizia a rischio chiusura, Siulp: "Non si taglia la sicurezza dei cittadini"

AnconaToday è in caricamento