Centro massaggi a luci rosse: col sovrapprezzo c’era anche la prestazione sessuale

I carabinieri della stazione di Brecce Bianche hanno messo i sigilli al "Centro Massaggi Angelo" di via Bruno Buozzi. Indagati i due gestori

Dopo il massaggio (per un sovrapprezzo variabile dai 20 ai 50 euro) si poteva avere anche una prestazione sessuale: i carabinieri della stazione di Brecce Bianche hanno messo oggi i sigilli al “Centro Massaggi Angelo” di via Bruno Buozzi. Come emerso dalle indagini, infatti, il centro, gestito da due cittadini cinesi attualmente indagati, in realtà sarebbe stata una vera e propria casa di prostituzione.

L’operazione è stata preceduta da una serie di riscontri da quali era già emersa l’ipotesi che all’interno del centro, oltre al vario assortimento di massaggi ufficialmente pubblicizzato, si offrissero ai clienti anche della prestazioni sessuali a pagamento.

Secondo quanto emerso dall’attività investigativa, le prestazioni venivano fornite a corredo “eventuale” del normale massaggio, qualora il cliente ne avesse fatto richiesta, pagando appunto un sovrapprezzo variabile dai 20 ai 50 euro in aggiunta al costo ordinario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento