rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Lavoro nero nell'autolavaggio di via Flaminia, maxi multa e attività sospesa

Questo l'esito dei controlli da parte dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ancona. Ora la titolare dovrà regolarizzare la posizione dei lavoratori, altrimenti non potrà riaprire la sua attività

ANCONA - Un autolavaggio di via Flaminia, di proprietà di una 42enne romena, è stato chiuso a seguito di un controllo da parte dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ancona con l'ausilio della Polizia di Stato. All'interno dell'attività infatti sono stati sorpresi due 30enni egiziani, intenti a lavare le auto senza un regolare contratto.

I controlli sono scaturiti da un arresto avvenuto lo scorso 7 gennaio ai danni di un topo d'appartamento, già conosciuto alle forze dell'ordine, protagonista di 3 tentati furti e di un colpo riuscito in alcune case di via Tronto. L'uomo ha riferito agli agenti di Polizia di lavorare presso l'autolavaggio di via Flaminia, facendo scattare un ulteriore approfondimento da parte dell'Ispettorato del Lavoro. Scoperti i lavoratori in nero, l'attività è stata sospesa ed è stata elevata una sanzione di 2.500 euro per la titolare. Quest'ultima, se vorrà riaprire, dovrà regolarizzare la posizione dei sui lavoratori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero nell'autolavaggio di via Flaminia, maxi multa e attività sospesa

AnconaToday è in caricamento