Fabriano, appalto Asur truccato: la procura chiude le indagini

Sono 3 gli indagati di questa vicenda, che vede la procura di Ancona contestare la validità di un bando pubblico emesso dall'Asur per l'esternalizzazione di un particolare servizio interno alla sanità locale

Un appalto pubblico creato ad hoc per far sì che quella azienda privata potesse occuparsi di alcuni servizi interni all’ospedale, per un totale di 12 milioni di euro. Questo è in sintesi ciò che contesta la Procura di Ancona a tre persone per le quali oggi si sono chiuse le indagini. Ufficialmente indagate 3 persone: un funzionario dell’Asur di Fabriano oggi in pensione, un libero professionista che ebbe il compito di redigere lo studio di fattibilità e il legale rappresentante della ditta che ha vinto l’appalto. 

I fatti risalgono al 2008 quando l’Asur di Fabriano, in particolare nella persona dell’ex funzionario, avrebbe commissionato uno studio di fattibilità al professionista (esterno all’azienda sanitaria) per verificare il quadro di costi e ricavi ottenuto dall’esternalizzazione di determinati servizi. Quali? La stampa e elaborazione di dati e statistiche interne al “Centro Servizi unificati” dell’Asur. una volta esaurito lo studio, nel 2009, ha preso il via il bando e ha vinto la ditta fabrianese. Ma quel concorso pubblico, secondo le indagini dei pm Andrea Laurino e Ruggiero Di Cuonzo, sarebbe stato fraudolento, cioè truccato. Per questo la pubblica accusa consta il reato di turbativa d’asta

Dunque, almeno secondo l’accusa, si tratta della classica gara pilotata in cui, una volta emesso il bando pubblico, nessuno avrebbbe potuto accedervi, se non quella determinata ditta già stabilita a tavolino, escludendo qualsiasi forma di libera concorrenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento