Cronaca

Addio allo storico negozio di animali, chiude "Arzeni caccia e pesca"

Dopo 65 anni di attività, si conclude la favola del primo vero negozio di animali di Ancona: chiude Arzeni caccia e pesca. Lo ha deciso proprio Marco Arzeni che ora vuole godersi la pensione

Il negozio di animali Arzeni, in via San Biagio 7, ha rappresentato il desiderio di generazioni di anconetani. Passando davanti alla vetrina, i bambini rimanevano estasiati di fronte a quello spettacolo. Cani, gatti, tartarughe, pappagallini, criceti, erano tanti gli amici animali capaci di dare una particolare pelle alla traversa di corso Garibaldi. Mentre i più piccini sognavano di avere in casa uno di quei teneri cuccioli. Ma oggi, dopo 65 anni di attività, si conclude la favola del primo vero negozio di animali di Ancona: chiude Arzeni caccia e pesca. Lo ha deciso proprio Marco Arzeni che oggi, a 56 anni, vuole godersi la meritata pensione. La crisi non c’entra. Certo, gli affari non erano più quelli di una volta. Ma sono altri i motivi: da una parte non c’era un erede nato e cresciuto nel negozio come avrebbe voluto Arzeni; dall’altra le normative statali rendono questo tipo di attività commerciale sempre più onerosa. Da qui la scelta, sofferta e maturata nel tempo.

«Abbiamo fatto richiesta di cessazione e dobbiamo consegnare le licenze all’ufficio della Camera di Commercio - ha detto Marco Arzeni, Arzeni caccia e pesca-2mentre ieri ultimava gli ultimi preparativi - Il lavoro teneva bene ma bisogna mettere una fine, se no uno vive per lavorare. Non posso certo fare i salti di gioia perché sono cresciuto qua dentro, ma dato che non c’è nessun altro che avrebbe proseguito al mio posto, ha deciso di dire basta». Poi ci sono le leggi, sempre più dure: «Di per sé gli animali sono un prodotto particolare e bisogna vendere - prosegue Arzeni - Poi ci sono le normative per i medicinali, il carico e scarico, qualsiasi cosa che riguardi la cura degli animali, poi le norme sulle polveri da sparo perché vendiamo anche fuochi pirotecnici. Insomma qui non c’é mai domenica». E allora ecco che alcuni clienti affezionati di passaggio si sono accorti di un cartello posto sulla porta di ingresso del locale: “Nell’augurare buon anno nuovo, cogliamo l’occasione per avvertire la gentile clientela che la chiusura del negozio avverrà il 31 dicembre”. Un colpo al cuore per i tanti che conoscono Marco Arzeni, ma anche la moglie Elisabetta, sempre al suo fianco e a disposizione della clientela in questi 40 anni di commercio.  

L’insegna “Arzeni” comparve nel lontano 1952 per volontà di Luciano Arzeni, mosso dalla passione e l’amore per gli animali. Sentimenti tramandati al figlio Marco che, dopo le elementari, è entrato in negozio insieme al padre. La mattina andava a scuola e il pomeriggio stava in negozio. Col passare degli anni “Arzeni caccia e pesca” é diventato il negozio di animali, caccia e pesca degli anconetani. Si vendevano armi, attrezzatura per la pesca, fuochi pirotecnici e tutto quello che riguardava i cuccioli di varie specie. Con la crisi anche il negozio storico ha visto una perdita di fatturato. Ma in altre circostanze non avrebbe fermato Marco Arzeni, che oggi desidera solo godersi la famiglia e i suoi hobbies: la pesca e la campagna.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio allo storico negozio di animali, chiude "Arzeni caccia e pesca"

AnconaToday è in caricamento