Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

In carcere negli USA da 20 anni: «E' innocente». Un movimento per Chico Forti

Un movimento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla vicenda giudiziaria che ha coinvolto Chico Forti, l’italiano condannato all'ergastolo in USA

Chico Forti (a sinistra) con il legale Joe Tacopina

JESI - Un movimento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla vicenda giudiziaria che ha coinvolto Enrico "Chico" Forti, l’italiano detenuto negli stati Uniti da oltre 20 anni e condannato all’ergastolo con l’accusa di omicidio. Si chiama “l’Onda di Chico” ed è stato costituito da alcuni ragazzi di Jesi.

«Il Movimento nasce spontaneamente a Jesi dalla volontà di sensibilizzare ancor più l’opinione pubblica sulla vicenda di un nostro connazionale, Enrico Forti detto Chico, detenuto all’ergastolo da venti anni in America, innocente – scrive il movimento in una nota- numerosi sono i gruppi di sostegno dell’ Onda di Chico chiamata così per ricordare il suo trascorso da campione di windsurf e ci piace pensare che l’ Onda lo riporterà prestissimo da noi, in Italia. L’Onda nasce a Jesi, non a caso città dello Sport, dove è possibile avere un riferimento per la regione Marche presso la Tabaccheria Nonsolofumo di Jesi, sita in via Fausto Coppi 39. Il contatto Facebook è: CHICO FORTI (Community)».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In carcere negli USA da 20 anni: «E' innocente». Un movimento per Chico Forti

AnconaToday è in caricamento