rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Furgoni in fiamme e gomme tagliate per eliminare la concorrenza: l'operazione Undertaker scoperchia la guerra delle pompe funebri

Le ipotesi di reato vanno dalla concorrenza con minaccia e violenza, al danneggiamento aggravato fino all'indebito utilizzo di carte di credito. Sulla vicenda ha indagato la Squadra Mobile di Ancona

ANCONA - Veicoli incendiati, furti e prelievi di carte di credito rubate: questo e altro per eliminare la concorrenza delle pompe funebri. È quanto emerso dall’operazione Undertaker della Squadra mobile della Questura di Ancona, diretta da Carlo Pinto, con il coordinamento del pm Ruggero Dicuonzo. Le ipotesi di reato vanno dalla concorrenza con minaccia e violenza, danneggiamento aggravato su autoveicoli, furto ed incendio di veicoli, indebito utilizzo di carte di pagamento e, in un caso, favoreggiamento personale.

Incendi e pedinamenti 

Le indagini hanno portato alla luce una vicenda di concorrenza per avere il monopolio dei servizi svolti anche da un'altra cooperativa per agenzie e imprese di onoranze funebri. L'inchiesta ha preso il via tra novembre 2018 e aprile 2019 in seguito al taglio di pneumatici di due auto e di un furgone, quest'ultimo di proprietà della cooperativa vittima dei raid, mentre le altre due di proprietà dell'amministratore e della moglie. Un mese dopo, a maggio 2019, ecco incendiarsi una delle due auto, seguito, a dicembre 2019, dal furto del furgone, condotto davanti al cancello dell'università a Monte Dago e dato alle fiamme. Tra gli elementi in mano agli investigatori anche alcuni prelievi di denaro effettuati con una carta di pagamento trovata sul furgone.

9 indagati 

Le indagini, svolte tramite pedinamenti, appostamenti e perquisizioni, hanno permesso di individuare nove persone tra i 25 e 50 anni, qualcuno già noto alle forze di polizia. A loro sono stati notificati in queste ore gli avvisi di garanzia e quelli di conclusione delle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furgoni in fiamme e gomme tagliate per eliminare la concorrenza: l'operazione Undertaker scoperchia la guerra delle pompe funebri

AnconaToday è in caricamento