menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra Elisabetta Cerruti, a desta Andrea Ranghino

A sinistra Elisabetta Cerruti, a desta Andrea Ranghino

Ospedale, arrivano 2 nuovi primari per Nefrologia e Rianimazione: ecco chi sono

«Prosegue a pieno ritmo l'azione di rilancio e potenziamento degli Ospedali Riuniti di Ancona» ha spiegato il direttore generale Michele Caporossi

Aumento di ricoveri (+1.048; +4,69%) e di mobilità attiva extra regione (+7,76%), interventi chirurgici saliti a 12.983 unità (10.645, +6,97% a Torrette; 2.248, +0,63% al Salesi) e sempre più complessi (da 14,7 a 15,4%), trapianti di organi che a fine anno raggiungeranno quota 93. Sono alcuni dei dati dell'attività del primo semestre 2017 presso gli Ospedali Riuniti di Ancona. «Prosegue a pieno ritmo - ha spiegato il direttore generale Michele Caporossi - l'azione di rilancio e potenziamento. Le misure organizzative adottate hanno portato risultati importanti con una tangibile inversione di rotta. Gli obiettivi del piano strategico sono stati raggiunti nei primi sei mesi dell’anno». Crescono anche il valore della produzione (121,9 milioni di euro; +7%), le attività di laboratorio (567.280; +2,93%) e diagnostica (47.444; +10,10%) e il margine di contribuzione formato dai ricavi di vendita meno i costi variabili (oltre 57,4 milioni di euro; +12,3%). Ed è in questa opera di rilancio del servizio sanitario marchigiano, appoggiata con investimenti da parte della Regione, che arrivano anche due nuovi professionisti a guidare due importanti reparti, entrambi provenienti dall’esperienza all’ospedale Molinette di Torino: Elisabetta Cerutti, nuovo direttore del reparto di Anestesia Rianimazione e Trapianti e Andrea Ranghino, Direttore del reparto di Nefrologia, Dialisi e Trapianto di rene. Ecco chi sono:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento