Preparano un raid di furti, "banda del buco" in fuga dopo un inseguimento da film

I Carabinieri sono intervenuti nella notte tra giovedì e venerdì. La banda stava preparando un colpo in città. In corso le indagini

Gli arnesi da scasso ritrovati

CERRETO D'ESI - «C'è una macchina sospetta che procede a bassa velocità». E' iniziato da una segnalazione il blitz da parte dei Carabinieri di Fabriano. L'auto in questione era una Wolkswagen Golf di colore nero, con a bordo tre persone, tutti giovani e con i capelli rasati. All'arrivo di alcune auto civetta, i banditi sono fuggiti a piedi, abbandonando il mezzo ancora in movimento. Poi hanno fatto perdere le proprie tracce, correndo nel bosco. Poco dopo è arrivata un'altra chiamata alla centrale operativa. Poco distante, ad Albacina era stata rubata una Citroen C3 bianca, con il proprietario che ha raccontato di aver visto tre giovani rasati allontanarsi con il suo veicolo. E' subito iniziato l'inseguimento, con una pattuglia dei Carabinieri che li ha intercettati mentre viaggiavano a folle velocità sulla SS76, in direzione dell'Umbria. Ancora una volta i banditi hanno abbandonato l'auto rubata, lanciandosi nello strapiombo a ridosso del fiume e ruggendo tra la fitta vegetazione. I Carabinieri hanno trovato nella Wolkswagen, rubata a fine ottobre a Santa Maria degli Angeli (PG), diversi arnesi da scasso, tra cui una punta di trapano per legno modificata oltre ad un trapano a mano. I militari pensano di essersi imbattuti in una banda specializzata in furti d'appartamento, attraverso la famosa "tecnica del buco". I banditi infatti riescono a praticare un foro negli infissi di legno per poi aprire la finestra senza rompere il vetro. Tutta la merce trovata è stata sequestrata, mentre le auto verranno restituite ai legittimi proprietari. Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri per dare un volto ai banditi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento