Ceriscioli scrive a Conte: «Inviateci personale per gli ospedali, la situazione è drammatica»

Task force di medici a supporto delle strutture sanitarie regionali, il governatore ha inviato una lettera al premier: «Siamo una delle regioni più martoriate»

Il premier Conte e il governatore Ceriscioli

«La situazione è drammatica, inviateci medici e infermieri». E’ il disperato appello che il governatore regionale Luca Ceriscioli ha affidato ad una lettera inviata al premer Giuseppe Conte, in riferimento all’istituzione di una task forze di medici a supporto delle strutture sanitarie regionali per l’attuazione delle misure necessarie a contenere la diffusione del Coronavirus. Le Marche, infatti, sono la terza regione più colpita dal Covid dopo Lombardia ed Emilia Romagna in termini di decessi (153 ad oggi) e per numero di pazienti ricoverati (656 alle ore 17 di ieri, 19 marzo) e la seconda per pazienti in terapia intensiva (141, sempre a ieri).

«Le ricordo – ha scritto il presidente a Conte - che la regione Marche è una delle prime regioni in Italia dopo la Lombardia in relazione al rapporto tra numero di abitanti e numero dei soggetti ricoverati contagiati a causa del Covid 19. Per questo, vista la drammaticità della situazione, le chiediamo di assegnarci personale per poter far fronte all’emergenza nelle strutture ospedaliere e sanitarie. Sarebbe importante avere subito a disposizione ogni tipo di personale sanitario operativo, compresi quelli militari».

Alla lettera sono stati allegati il dettaglio del fabbisogno del personale e una scheda che illustra il rapporto tra il numero degli abitanti e il numero dei soggetti ricoverati. Il fabbisogno personale è individuato in 41 infermieri e 73 medici tra anestesisti (20), pneumologi (3), infettivologi (10), Pronto soccorso (30) e radiologi (10). 

CORONAVIRUS, ALTRE 17 VITTIME: 5 ANCONETANI 

MARATONA RADIO DI 24 ORE PER DARE VOCE AGLI ANCONETANI 

CHIUSI I PORTI AI PASSEGGERI AD ANCONA E SAN BENEDETTO 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento