Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

All'apparenza centri benessere ed estetici, offrivano prestazioni sessuali (anche con minorenni): il blitz della polizia

L'operazione delle forze dell'ordine ha coinvolto ventisette province italiane, tra cui Ancona: gli agenti hanno anche sequestrato circa 3000 medicinali (verosimilmente viagra, botulino ed altri prodotti) di importazione e vendita illecita

ANCONA – All’apparenza esercizi commerciali operanti nel settore estetico e del benessere, all’interno dei quali però si effettuavano prestazioni sessuali a pagamento. Una vasta operazione condotta dalla polizia coordinata dal Servizio Centrale Operativo, ha impiegato circa 400 agenti coinvolgendo ventisette province oltre ad Ancona (Alessandria, Aosta, Bari, Benevento, Catania, Cosenza, Cremona, Imperia, L’Aquila, Latina, Lecco, Lodi, Lucca, Mantova, Massa Carrara, Milano, Modena, Napoli, Oristano, Parma, Pisa, Prato, Roma, Savona, Teramo e Vibo Valentia), nei principali luoghi utilizzati soprattutto da persone appartenenti alla cosiddetta criminalità straniera, in particolare cinese, dedite al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione di persone, talvolta anche minorenni.

Nella provincia di Ancona, l’operazione ha coinvolto gli investigatori della Squadra Mobile della Questura, personale della locale Divisione PASI, dei Commissariati, della Scientifica e del Nucleo Operativo della Guardia di Finanza, per gli specifici aspetti di competenza. Dopo i primi accertamenti e le verifiche del caso, sono stati eseguiti controlli e sequestri in esercizi pubblici all’interno dei quali venivano fornite prestazioni sessuali a pagamento “celate” da inesistenti attività professionali (in particolare riferibili al settore estetico e del benessere) pubblicizzate anche online attraverso siti e piattaforme di messaggistica dedicate.

In tutto sono stati controllati cinque centri massaggi e denunciate due persone, di cui una per vendita illegale di medicinali e ricettazione e l’altra per la sua posizione irregolare sul territorio nazionale. Il sequestro dei farmaci illegali, è stato operato in collaborazione con il Nucleo Operativo della Guardia di Finanza. In tutto sono stati sequestrati circa 3000 medicinali (pasticche, boccette, bustine ecc.) verosimilmente viagra, botulino ed altri prodotti medicali di importazione e vendita illecita, in violazione del decreto legge legato ad una specifica direttiva comunitaria che disciplina la somministrazione e l’utilizzo dei farmaci ad uso umano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'apparenza centri benessere ed estetici, offrivano prestazioni sessuali (anche con minorenni): il blitz della polizia
AnconaToday è in caricamento