Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Falconara, dubbi sul funzionamento delle centraline di rilevamento qualità dell'aria

Il comitato cittadino "Mal'Aria" ha presentato i risultati di uno studio sulle 3 centraline per il rilevamento della qualità dell'aria

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Comitato Mal'Aria Falconara

Comunicato stampa del 20 giugno 2015

Nella serata di venerdì 19 giugno, presso il Circolo Mutuo Soccorso di Falconara Marittima, il comitato cittadino Mal'Aria ha presentato i risultati di uno studio autonomamente svolto, relativo al funzionamento delle tre centraline ARPAM per il rilevamento della qualità dell'aria, installate sul territorio comunale. Lo studio si è basato sui dati pubblicati dall' ARPAM stessa all'indirizzo https://94.88.42.232:16382/Charts.aspx, relativi al periodo compreso tra gennaio 2012 e maggio 2015.

I risultati sembrerebbero dimostrare che:

  1. le centraline risultano funzionanti a singhiozzo. Raramente si è raggiunto il numero sufficiente di monitoraggi validi per il calcolo della media annua, secondo il criterio di minimo numero di campioni necessari indicato nel sito stesso;
  2. per il valore di benzene/toluene/xilene (BTX) non sembra essere mai stato raggiunto il numero di monitoraggi validi per anno. Queste sostanze sono note come principali cause delle patologie neoplastiche come leucemie e linfomi. Studi scientifici pubblicati a livello internazionale dimostrano che il Comune di Falconara Marittima, nel decennio 1994-2003, è stato interessato da un eccesso di mortalità legato a queste patologie.

Pertanto, il Comitato ritiene fuorvianti, rispetto ad una corretta informazione al cittadino, le dichiarazioni degli enti preposti al controllo e alla tutela della salute (ARPAM, Sindaco, Regione), riguardo al fatto che i valori degli inquinanti sarebbero "nella norma", visto che il campione dei dati acquisiti è risultato assolutamente insufficiente a causa del non funzionamento delle centraline.

I cittadini, le istituzioni e la politica tutta sono inevitabilmente portati a riflettere sui seguenti punti:

  • Spreco di Risorse Pubbliche
  • Percezione di un Servizio Approssimativo
  • Percezione di un Pericolo per la Salute
  • Percezione di Mancata Trasparenza e Fruibilità delle Informazioni
  • Percezione di Mancanza di Controlli

Falconara Marittima, 20 giugno 2015

Comitato Mal'Aria Falconara

malariafalconara@gmail.com

Luca Biasin per Comitato Mal'Aria Falconara

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara, dubbi sul funzionamento delle centraline di rilevamento qualità dell'aria

AnconaToday è in caricamento