Prodotto non tracciabile, sequestrati oltre 5 chili di caviale di storione siberiano

Le 342 confezioni di caviale da storione siberiano riportavano etichette non conformi alla normativa CITES

La forestale all'interno del negozio

OSIMO - Vendeva nel suo negozio di alimentari del caviale di storione siberiano privo della normativa CITES e per questo non commeriabile. Nei giorni scorsi i carabinieri forestali del CITES di Ancona a seguito di un controllo eseguito presso un ingrosso di alimentari di Osimo, hanno sequestrato 342 confezioni di caviale di storione siberiano, importato dalla Lettonia e prodotto in Polonia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le 342 confezioni, per un peso netto complessivo di 5,18 chilogrammi, riportavano un’etichetta non conforme alla normativa CITES, in quanto sprovviste della sigla dei paesi di origine e confezionamento del prodotto, la quale non garantiva la necessaria tracciabilità dei prodotti. Il valore del prodotto sequestrato, destinato ad essere commercializzato in tutta Italia in prossimità delle festività natalizie, ammonta a circa 8.000 euro. Denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona, il responsabile legale dell’azienda, per il reato di importazione e detenzione ai fini commerciali di specimen CITES senza la prescritta documentazione. Ora rischia anche l'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento