Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Castelfidardo: accoltella la compagna dopo una lite, arrestato 36enne

Una donna di 40 anni è stata accoltellata nella sua abitazione dal compagno 36enne. I carabinieri, allertati dalla madre della vittima, sono prontamente intervenuti scongiurando la tragedia

"Ha ammazzato mia figlia, aiutatela sta morendo". E' stato questo l'urlo disperato di una madre, mentre cercava aiuto. I militari si sono subito precipitati nell'appartamento ed hanno trovato una donna riversa a terra, con una profonda ferita da taglio sull'avambraccio destro.

La donna P.S. di 40 anni, era cosciente all'arrivo dei Carabinieri ed ha raccontato di essere stata aggredita dal suo compagno M.M., barista di 36 anni, già noto alle forze dell'ordine, trovato poco dopo all'interno dell'abitazione. L'arma usata per l'aggressione è stata trovata poco dopo: si tratta di un coltello di circa 16 centrimetri, nascosto sotto alcuni piatti. L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato per lesioni e maltrattamenti in famiglia e tradotto nel carcere di Montacuto.

Dopo ulteriori perquisizioni, sono state rinvenute alcune tracce ematiche sparse nell'appartamento, facendo intuire alle forze dell'ordine che vi era stata una aggressione prolungata e che la donna aveva cercato riparo in casa dalla furia dell'uomo. L'aggressione è stata causata da una lite, dopo che il 36enne aveva deciso di abbandonare la cura di ansiolitici, decisione contestata dalla compagna che era preoccupata per le sue condizioni di salute. La donna, trasportata con urgenza all'ospedale "Torrette" se la caverà in una quarantina di giorni.


Inoltre, sembra che la lite fosse iniziata la sera precedente con minacce di morte e proseguita nella notte nella camera da letto dove stava dormendo la loro figlia di tre anni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo: accoltella la compagna dopo una lite, arrestato 36enne

AnconaToday è in caricamento