Case vacanza, chiedeva la caparra poi spariva con i soldi: denunciata 

L’inganno avveniva tramite un noto portale online. La casa non esisteva e la 50enne spariva con i soldi della caparra. Identificata in poco più di un mese, è stata denunciata

Foto di repertorio

Diceva di poter affittare delle case vacanza a Numana e tramite annunci online faceva versare una caparra sulla sua carta di credito. Dopo aver incassato la somma spariva. In quanto alla casa, non esisteva proprio.

A finire nella rete di una 50enne napoletana è stato un 58enne della provincia di Milano. L’uomo aveva scelto Numana come meta delle sue vacanze estive e sul portale “subito.it” aveva messo gli occhi su un’abitazione da prendere in affitto. Gli accordi con la 50enne, sedicente proprietaria, prevedevano il versamento di una caparra di 200 euro su una carta Postepay. Una volta pagata la somma però, il cliente non ha più avuto notizie o contatti con la donna.

Il 5 agosto è scattata la denuncia per truffa e in un mese e mezzo i carabinieri della stazione di Numana hanno rintracciato la truffatrice. La donna, pregiudicata, è stata denunciata a piede libero .
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Va al Salesi per partorire ma la bimba muore: aperta un'inchiesta

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

Torna su
AnconaToday è in caricamento