Alloggi di edilizia popolare, pubblicato il bando per la graduatoria

Possono fare domanda cittadini italiani, o di un Paese appartenente all’Unione Europea e cittadini di Paesi che non aderiscono all’Unione europea titolari di carta di soggiorno o possessori del permesso di soggiorno

FALCONARA - L’assessore ai servizi sociali Giorgia Fiorentini ha comunicato che è stato indetto il bando di concorso per la formazione della graduatoria degli aspiranti all’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata nel Comune di Falconara Marittima. Il bando di concorso è rivolto a coloro che, in possesso dei requisiti, necessitano di un alloggio di dimensioni idonee alle esigenze del proprio nucleo familiare ad un canone di locazione inferiore a quello del mercato degli affitti.

«È stato indetto il bando per la formazione della graduatoria per l’assegnazione di alloggi di edilizia popolare – spiega l’assessore Fiorentini -. Sara possibile presentare le domande fino al 21 agosto pv e in seguito sarà formata questa graduatoria. Al di là dei requisiti legati al reddito e alla indisponibilità di una abitazione adatta al proprio nucleo familiare, in seguito alla modifica del regolamento comunale da me promossa e fortemente voluta saranno requisiti necessari per l’entrare in graduatoria la residenza da almeno 5 anni nel nostro Comune e la riserva del 20% degli alloggi disponibili a favore dei portatori di handicap. Sono le sostanziali novità di questo bando che è stato calibrato sulla realtà nella quale sarà calato e che di fatto tutela maggiormente le famiglie da tempo residenti a Falconara e i soggetti più deboli». Possono fare domanda cittadini italiani, o di un Paese appartenente all’Unione Europea e cittadini di Paesi che non aderiscono all’Unione europea titolari di carta di soggiorno o possessori del permesso di soggiorno di durata biennale o titolari del diritto al rilascio del permesso di soggiorno di durata biennale.  Occorre inoltre avere, come stabilito dal regolamento approvato dal Consiglio comunale,  la residenza a Falconara Marittima da almeno cinque anni o prestare attività lavorativa nel Comune di Falconara Marittima oppure essere cittadini italiani residenti all’estero regolarmente iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) del Comune di Falconara Marittima.

Ovviamente occorre anche non essere titolari, in tutto il territorio nazionale, della proprietà, uso, usufrutto o altro diritto reale di godimento, di un’abitazione adeguata alle esigenze del nucleo familiare che non sia stata dichiarata unità collabente ai fini del pagamento delle imposte comunali sugli immobili. Requisito questo, che si considera posseduto nel caso in cui il titolare del diritto reale non abbia la facoltà di godimento dell’abitazione per effetto di provvedimento giudiziario. Non solo. È necessario avere un reddito del nucleo familiare, non superiore a € 11.513,00 di valore ISEE. Tale limite è aumentato del 20 per cento per le famiglie monopersonali (€ 13.815,60). Il nucleo familiare è quello composto dal richiedente, dal coniuge non legalmente separato, dai soggetti con i quali convive e da quelli considerati a suo carico ai fini IRPEF, salva l’ipotesi in cui un componente, ad esclusione del coniuge non legalmente separato, intenda costituire un nucleo familiare autonomo. Non fanno parte del nucleo familiare le persone conviventi per motivi di lavoro. La convivenza è attestata dalla certificazione anagrafica, che dimostra la sussistenza di tale stato di fatto da almeno due anni antecedenti la scadenza del singolo bando. Tale limite temporale non è richiesto in caso di incremento naturale della famiglia ovvero derivante da adozione e tutela; infine, come ultimo requisito, occorre non aver avuto precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di un alloggio realizzato con contributi pubblici o precedenti finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi dallo Stato o da enti pubblici, salvo che l’alloggio non sia più utilizzabile o sia perito senza aver dato luogo a indennizzo o a risarcimento del danno.

La domanda di ammissione al Concorso pubblico per l’assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica deve essere presentata in bollo e redatta esclusivamente utilizzando il modello predisposto dal Comune ed in distribuzione gratuita per tutto il periodo di pubblicazione del bando presso l’Ufficio Front Office del IV Settore - Servizi alle Persona ed alla Collettività - nella sede di Piazza Municipio n. 1 e scaricabile dal sito internet istituzionale del Comune di Falconara Marittima al seguente indirizzo: www.comune.falconara-marittima.an.it.  La domanda e le relative dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sottoscritte dal richiedente dovranno essere compilate in ogni parte e in modo tale da rendere chiaro quali siano i requisiti posseduti, barrando specificatamente la casella corrispondente alla condizione richiesta. La mancata sottoscrizione ovvero la mancata allegazione della fotocopia di documento di identità del dichiarante danno luogo ad esclusione. La domanda dovrà, altresì, contenere ogni elemento utile e documentazione probatoria per l’attribuzione dei punteggi invocati dal richiedente laddove tali dati non siano già in possesso del Comune di Falconara Marittima per le funzioni istituzionali assolte.

La domanda deve essere consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune - Piazza Carducci n. 4 - 60015 Falconara Marittima (AN), entro il 21 agosto 2017 ore 13.00 pena l’esclusione. La domanda può essere consegnata a mano o spedita con raccomandata A.R. In tale ultimo caso per la verifica del termine di presentazione fa fede il timbro postale di spedizione. Per i cittadini italiani residenti all’estero il termine ultimo di presentazione della domanda è il 05 settembre 2017.

Le domande pervenute saranno esaminate in via istruttoria dalla Commissione di Ambito per l’ERP sovvenzionata. L’istruttoria delle domande è volta alla formazione della graduatoria provvisoria di assegnazione con la quale si verificano le condizioni di ammissibilità delle domande stesse e si provvede all’assegnazione dei punteggi in conformità a quanto previsto dal vigente Regolamento per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata approvato con atto C.C. n° 22 del29/03/2017 e in conformità del presente bando di concorso.

Esaminate le osservazioni e le controdeduzioni, acquisita l’eventuale nuova documentazione attestante il ricorrere delle condizioni di punteggio, la Commissione formula la graduatoria definitiva per l’assegnazione degli alloggi di ERP sovvenzionata. La graduatoria così formulata viene approvata con atto di Giunta e viene pubblicata all’albo pretorio on line per 15 giorni. Di essa si dà altresì notizia ai concorrenti tramite comunicazione scritta contenente la posizione in graduatoria e l’indicazione del punteggio conseguito. Il termine di validità della graduatoria è stabilito in anni due decorrente dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio comunale on lineScaduto tale termine, la graduatoria decade automaticamente. Prima dell'assegnazione il Comune accerta la permanenza in capo all'aspirante assegnatario e al suo nucleo familiare dei requisiti prescritti per l'assegnazione e può procedere all’accertamento delle dichiarazioni ISEE presentate.

In base alla disponibilità degli alloggi gli aspiranti assegnatari verranno convocati dal Comune per la scelta dell’appartamento che viene effettuata in base all’ordine stabilito dalla graduatoria e alle preferenze espresse, tenuto conto della dimensione degli alloggi, della composizione e della consistenza del nucleo familiare dell’assegnatario. L’alloggio assegnato deve essere occupato entro 30 giorni dalla stipula del contratto di locazione. La mancata presentazione alla stipula del contratto da parte dell’assegnatario, senza giustificato motivo, equivale a rinuncia. Tutte le informazioni dettagliate sul bando e la domanda di partecipazione sono pubblicate sul sito comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento