Subaffittava alle squillo, blitz della polizia: nei guai un pescatore

All'interno dell'appartamento accoglievano clienti una spagnola e una sudamericana. L'uomo è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione

La casa del sesso a pagamento era un anonimo appartamento di via Colleverde. Lo hanno scoperto i poliziotti della Questura di Ancona dopo che i residenti avevano segnalato il via vai di uomini distinti pronti a pagare per le prestazioni sessuali di due giovanissime: una spagnola e una sudamericana. Un'alcova in piena regola che era stata presa in affitto da un pescatore anconetano di 55 anni. L'uomo poi aveva subaffittato la casa alle ragazze.

Il tutto è emerso dopo il blitz degli uomini della Questura all'indirizzo segnalato. Ora il 55enne è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione. I controlli per frenare il fenomeno non hanno riguardato solo via Colleverde. Il capoluogo dorico in particolare ma anche l'intera provincia sono stati monitorati dalle pattuglie della Questura. Attenzione che deve aver in qualche modo allontanato spontaneamente anche tre ragazze nigeriano che fino a poco tempo fa erano solite prostituirsi in corso Carlo Alberto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento