Cronaca

Jesi, faceva prostituire due giovani: scoperta casa del sesso a tre

Alla fine le tre prostitute sono state portate in Questura. La 31enne è stata denunciata, mentre per le due prostitute "attive", una 22enne ed una 23enne di origini dominicane, ma naturalizzate cittadine spagnole, sono state avviate el verifiche sulla regolarità del soggiorno

Credit Infophoto

Scoperta la casa del sesso a tre nel centro di Jesi. La Squadra Mobile di Ancona, coadiuvata dai colleghi del commissariato locale, hanno scoperto un appartamento sospetto dopo una serie di segnalazioni da parte di alcuni residenti. I poliziotti prima hanno rintracciato alcuni siti di annunci hard su internet che avrebbero fatto riferimento proprio all’appartamento in questione dove, secondo gli spot web, si poteva anche richiedere una prestazione con due donne. A quel punto i poliziotti hanno deciso di intervenire. In particolare un agente si è finto un cliente interessato e ha risposto ad un annuncio. 

Ha risposto una donna di origini sudamericane che gli ha dato un appuntamento a cui il poliziotto si è presentato sotto copertura. La donna ha offerto al finto cliente la prestazione di una sua giovane connazionale, che lo attendeva in camera da letto, chiedendogli 60 euro, ma il poliziotto ha chiesto se era possibile farlo con due prostitute, e la donna ha fatto intervenire una seconda giovane dominicana, chiedendo per entrambe la somma complessiva di 100 euro. 

E’ così scattato il blitz degli agenti, ormai convinti che la 31enne sfruttasse le due più giovani. Alla fine le tre prostitute sono state portate in Questura. La 31enne è stata denunciata, mentre per le due prostitute “attive”, una 22enne ed una 23enne di origini dominicane, ma naturalizzate cittadine spagnole, sono state avviate el verifiche sulla regolarità del soggiorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi, faceva prostituire due giovani: scoperta casa del sesso a tre

AnconaToday è in caricamento