rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Carrefour chiude, i sindacati incontrano la direzione: proclamato lo sciopero 

I sindacati hanno incontrato questa matina la direzione del supermercato di Camerano. Proclamato uno sciopero, fissato anche un incontro con la Regione

Lo hanno saputo ieri mattina, quando alcuni dipendenti, delegati sindacali, sono stati convocati in sala riunioni. Le parole che si sono sentiti dire i lavoratori del Carrefour di Camerano sono state una vera e propria doccia gelata: «Chiusura dell’attività dal prossimo 31 marzo». Il conto alla rovescia è iniziato, i sindacati si sono mossi d’urgenza questa mattina per incontrare la direzione e convocare un’assemblea con i dipendenti. Il calendario prevede già due tappe: un incontro con la Regione Marche il 9 marzo e uno stato di agitazione l’11 marzo. «La direzione ha confermato l’intenzione di chiudere il supermercato a fine mese, è stata una doccia gelata perché il supermercato sapevamo che aveva delle difficoltà ma non ci aspettavamo certo una situazione di questo genere» commenta Fabrizio Bontà, segretario generale Uiltucs Marche. 

Le parole dei dipendenti | VIDEO 

«Ora si apre una vertenza complicata, perché non ci aspettavamo di dover affrontare la cessazione di attività anche su questo punto, che è presente nelle Marche solo con questa sede- spiega Selena Soleggiati, segretario generale Fist Cisl Marche- sono 89 lavoratori con il posto a rischio, ci metteremo subito al lavoro per mettere in pista azioni che possano spingere l’azienda a trovare soluzioni meno impattanti possibile. Il lavoro va salvato- prosegue Soleggiati- vogliamo far si che si creino le condizioni affinché questa realtà si decida a vendere e non semplicemente a chiudere la serranda dopo circa 20 anni nelle Marche, anni in cui ha potuto contare su una cittadinanza che ha risposto bene anche sotto lockdown e ha avuto un lieve incremento di fatturato nell’ultimo anno».

«Carrefour ha preso la sua decisione e vuole chiudere – conclude Carlo Cotichelli, segretario Filcam Cgil Ancona  -noi faremo in modo di coinvolgere i player locali e la Regione, anche perché i lavoratori hanno un’età media di 48,5 anni. Non possono andare in pensione e sono difficilmente ricollocabili». 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrefour chiude, i sindacati incontrano la direzione: proclamato lo sciopero 

AnconaToday è in caricamento