menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carnevalò 2015

Carnevalò 2015

Dalla corte d'Asburgo ai balli boliviani, gran successo per il Carnevalò

Alla fine anche Ancona ha avuto il suo Carnevale. A presentare la giornata la coppia formata dall'esuberante Roberto Cardinali e la bellissima e gioviale Antonella Ciocca, posizionati sul palco in piazza Roma

Sarà stato anche fuori tempo massimo, ma l’evento in maschera non ha deluso le aspettative. L’atmosfera era quella giusta e un’Ancona così non la si vedeva da anni. In migliaia si sono riversati nel centro storico della città per partecipare al “Carnevalone” che, in dialetto dorico, diventa Carnevalò. A parte qualche associazione bloccata dal maltempo, non si sono registrati intoppi e tutto è andato come previsto. E così, nel giorno della festa della donna, Ancona è stata capoluogo di colori e divertimento, per bimbi e adulti. Al via al divertimento dal primo pomeriggio. L'appuntamento era fissato per le 15:30 in piazza della Repubblica dove ha preso il via il serpentone che si è snodato lungo tutto corso Garibaldi al ritmo di musica. Mentre grandi e piccini erano al di là delle transenne a godersi lo spettacolo e scattare foto a non finire, sono passate maschere di ogni genere. Dalle più tradizionali, come le dame del ‘700, a quelle più moderne, come quella dei ragazzi di Manfredonia, che hanno ricreato una parodia dell’Italia d’oggi tra disoccupati e politici arraffoni. Dalle più semplici, come la coppia Minnie e Topolino, alle più elaborate, come l’intera corte Asburgica riprodotta dall’Associazione Arco '800. Il tutto raccontato al pubblico grazie alla cronaca diretta della coppia formata dall’esuberante Roberto Cardinali e dalla bellissima e gioviale Antonella Ciocca, posizionati sul palco posto ad hoc in piazza Roma. 

Ancona dunque è diventata palcoscenico di eventi cittadini e non solo. Qualcuno potrebbe anche dire che bastava poco, ma in realtà ci è voluto l’impegno di chi è stato capace di portare in città maschere di livello da tutto il paese. C’erano I Ravinis di Paularo (Udine), Lis Mascaris dal Friuli, Orientexpress di Senigallia, Marghita Petric dalla Croazia, la fantasia di Giusy Bellagama di Jesi, La Luna di Monselice (Padova), gli amici di Alba Adriatica gemellatesi con Misterbianco e conosciutosi proprio qui ad Ancona durante la sfilata, il corteo storico di Venezia, il carnevale dei Figli di Bocco da Castiglion Fiobocchi (Arezzo), i costumi di Anna Lorenzetti e quelli di Maddalena Sessa di Asti, Rosalma Crosera di San Donà del Piave, Mirna Roncato di San Vito alla Torre (Friuli), Valle In festa da Corridonia (Macerata), Fantasia Sogno e Realtà di San Lorenzo in Campo, i gruppi Boliviani e Peruviani con i loro balli tipici andini, le scuole cittadine in particolare l'istituto Vanvitelli Stracca Sistema moda.

Fatto sta che tutte le maschere sono arrivate in piazza Cavour, poi sono scese di nuovo davanti al teatro le Muse per poi risalire nuovamente in piazza Cavour. E' lì che, in attesa dell'arrivo di tutti, alcune maschere hanno improvvisato un ballo d'altri tempi sulle note della marcia di Radetzky (GUARDA IL VIDEO). Un successo, anche se fuori dal periodo carnevalesco. «Sì siamo fuori tempo - ha commentato l’assessore Stefano Foresi - ma l’evento è stato rinviato per il maltempo e l’1 marzo, che sia chiaro, non potevamo farlo il 1° marzo perché c’era il mercatino dell’antiquariato e siamo stati obbligati all’8. Però lasciatemelo dire, non manca l’atmosfera. Ma avete visto che roba? Vengono da Manfredonia, Bologna, Trento. Quì c’è l’Italia in giro e c’è una festa di popolo unica».

Una volta arrivati in piazza Cavour è stato ancora tempo di balli e canti. Pronto un altro palco dove è arrivato anche il sindaco Mancinelli, che ha salutato la città e ha premiato tutte le maschere. Il tutto sotto la supervisione della Polizia Municipale, i volontari della Protezione Civile e dei Carabinieri. Tutti impegnati nel garantire  non solo l'ordine pubblico e il regolare svolgimento del Carnevalò perché, contemporaneamente, lungo il viale c'era anche il Festival Azzurro. L'evento gastronomico che si è chiuso ieri sera dopo il successo dgli ultimi 3 giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento