Cronaca

Due detenuti morti a Montacuto, Uilpa Polizia Penitenziaria: «Situazione al collasso»

«L'organizzazione sindacale chiederà all’amministrazione centrale una risoluzione imminente a questa gravissima situazione»

«Quella di oggi domenica 30 luglio per il penitenziario di Ancona Montacuto è stata una delle peggiori giornate nere di sempre, difatti ben due detenuti sono deceduti, uno per cause naturali dovute a grave patologia è deceduto in ospedale,mentre l’altro purtroppo suicida nella propria camera di pernottamento per inalazione da bomboletta di gas». Così Andrea Chiatti, segretario regionale di UILPA Polizia Penitenziaria.


«La situazione dell’istituto del capoluogo marchigiano - continua il sindacato - purtroppo da tempo è al collasso da quando a seguito di lavori di ristrutturazione la struttura è stata riaperta a pieno regime ed il numero dei detenuti presenti è iniziato ad aumentare a dismisura, indirettamente proporzionale purtroppo il numero delle unità di Polizia Penitenziaria in servizio nell’istituto anconetano che devono vigilare sulla sicurezza e sulla funzionalità della struttura stessa e degli utenti che ne fanno parte,una carenza aggravata anche dal meritato periodo di ferie estive che il personale più che mai stremato da turni di servizio massacranti,è tenuto a godere. La scrivente Organizzazione Sindacale pertanto chiederà nell’immediatezza all’amministrazione centrale una risoluzione imminente a questa gravissima situazione venuta a verificarsi nel penitenziario di Ancona Montacuto,prima di iniziare qualsiasi forma di protesta tra le file dei baschi blu della Polizia Penitenziaria».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due detenuti morti a Montacuto, Uilpa Polizia Penitenziaria: «Situazione al collasso»

AnconaToday è in caricamento