Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

"Oro nero", evasi 21 milioni di euro su gasolio e benzina: sono 6 gli arresti

La frode fiscale riguarderebbe in primis una società con sede nel veronese ed altre società "cartiere" nell'ambito del commercio di circa 80 milioni di litri tra benzina e gasolio

foto di repertorio

militari del comando provinciale della guardia di finanza di Verona hanno eseguito sei ordinanze di custodia cautelare su disposizione del Gip. Due gli arresti, un 45enne veronese di Arcole ed una donna coetanea originaria della Bielorussia, accusati di avere svolto un ruolo di primo piano all'interno di una società situata nel Comune di Arcole, finita al centro dell'indagine "Oro nero" che avrebbe evidenziato un'evasione fiscale dell'Iva pari ad oltre 21 milioni di euro. Altre quattro persone invece sono finite a domiciliari.

Secondo la ricostruzione dei finanzieri, i prodotti petroliferi immessi in commercio dal deposito fiscale, anziché essere ceduti direttamente alla società di capitali veronese con sede ad Arcole, sarebbero stati fatturati a delle società "cartiere" che avrebbero attestato falsamente di essere degli "esportatori abituali" per poter così evitare di applicare l'Iva sul prodotto petrolifero, sfruttando illecitamente proprio le agevolazioni previste dalla legge per i cosiddetti "esportatori abituali". In realtà, stando alle accuse, il carburante sarebbe poi stato di volta in volta venduto dalle società "cartiere" alla società di Arcole, la quale a quel punto lo avrebbe poi ceduto a vari distributori stradali ed altri rivenditori, dislocati sul territorio nazionale, principalmente a Verona, ma anche a Vicenza, Padova, Brescia, Piacenza, Reggio Emilia, Trento ed Ancona. È bene specificare come le varie "pompe di benzina" che acquistavano il prodotto dalla società di Arcole a prezzi ribassati, non risultano essere coinvolte direttamente nell'indagine.

CONTINUA A LEGGERE SU VERONASERA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Oro nero", evasi 21 milioni di euro su gasolio e benzina: sono 6 gli arresti

AnconaToday è in caricamento