«Basta la faccio finita», salvato dai carabinieri a un passo dalla tragedia

Un 54enne ricercato per tutto il pomeriggio finché i militari non lo hanno trovato dentro un furgone che cercava di asfissiarsi con i gas di scarico del mezzo

Foto di repertorio

Una ricerca durata diverse ore ma, per fortuna terminata in tempo, ha consentito il salvataggio di un uomo di Montecarotto di 54 anni che nel pomeriggio di ieri si era allontanato da casa minacciando il suicidio. Ad allertare i carabinieri della stazione cittadina è stato un amico del 54enne, preoccupato per le sue sorti. La Compagnia Carabinieri di Jesi, attraverso un’attenta analisi delle informazione raccolte, ha tracciato un’area precisa dove poteva trovarsi lo scomparso e, con tutte le pattuglie a sua disposizione, ha avviato le ricerche. 

Sono stati i militari del Norm a notare un furgone acceso a bordo strada dalle parti di San Marcello. Dentro c'era il 54enne. L'uomo aveva collegato un tubo allo scappamento dell'auto. I gas di scarico aveva già invaso l'abitacolo. Lui era già privo di conoscenza. Prima dell'arrivo del 118 sono stati gli stessi carabinieri a tirarlo fuori in fin di vita e a tentare di rianimarlo. I sanitari sul posto poi sono riusciti a farlo riprendere. Qualche minuto di più e non ci sarebbe stato più nulla da fare. Il potenziale suicida è tutt’ora ricoverato presso il Pronto Soccorso di Jesi ed è fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento