Agguato sulla pista ciclabile, carabiniere ucciso a colpi di pistola: killer in fuga

Due persone si sono allontanate dopo aver freddato Antonio Cianfrone, 51 anni: era stato sospeso dal servizio a seguito di un'inchiesta giudiziaria

Antonio Cianfrone, il carabiniere ucciso

Un agguato in piena regola, su una pista ciclabile. Tre colpi di pistola: così è stato ucciso Antonio Cianfrone, carabiniere di 50 anni originario di Chieti, ex vice comandante della Stazione di Monsampolo del Tronto. L’omicidio si è consumato questa mattina lungo la pista ciclabile che collega Pagliare del Tronto (frazione di Spinetoli, nell’Ascolano) a Monsampolo.

Cianfrone sarebbe stato avvicinato da due persone, una delle quali l’ha freddato a colpi di pistola per poi scappare con un complice. Sono stati visti allontanarsi in sella a una moto, con i caschi allacciati. Il militare è morto sul colpo, inutile ogni tentativo di salvargli la vita da parte del 118. L’omicidio sarebbe avvenuto tra le 8 e le 9,30. Indagano i carabinieri, coordinati dalla procura di Ascoli. Cianfrone era stato sospeso dal servizio a seguito di un’inchiesta giudiziaria in corso per concussione: nel mirino, i rapporti con alcuni commercianti cinesi. 

L'amore per la famiglia e la sua terra: 2 regioni in lutto per la morte di Antonio Cianfrone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento