Capodanno, tavole imbandite per oltre 18mila persone: boom lenticchia

Il legume "portafortuna", secondo la tradizione, è cresciuto nella nostra regione: ne sono stati coltivati oltre 10mila quintali, in aumento del 55% rispetto al 2015 con le Marche

Il cenone di San Silvestro con amici e parenti in agriturismo. La tendenza a ricercare cibi sani e della tradizione è forte anche nelle Marche dove la stima di Coldiretti su indicazione degli agriturismi di Campagna Amica parla di pienone un po’ ovunque, con oltre 18mila posti tavola a disposizione, secondo l'Istat, da nord a sud della regione con i menu della tradizione e l'immancabile lenticchia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il legume "portafortuna", secondo la tradizione, è cresciuto nella nostra regione: ne sono stati coltivati oltre 10mila quintali, in aumento del 55% rispetto al 2015 con le Marche, dietro Umbria e Toscana, al terzo posto tra le regioni italiane produttrici. Intanto negli agriturismi, sottolineano da Coldiretti “si registra un aumento dei giovani che trascorrono la notte di festa nella tranquillità delle campagne facendosi tentare dalle golosità gastronomiche tradizionali presenti sulle tavole imbandite degli agriturismi senza farsi sconvolgere dalle chiassose feste in piazza e dalle lunghe serate delle discoteche. La riscoperta della natura, ma soprattutto della voglia di stare insieme per comunicare, che il silenzio della campagna a tavola certamente favorisce, sembrano essere dunque – sostiene la Coldiretti – apprezzati anche dalle giovani generazioni che spesso in piccoli gruppi di amici scelgono gli agriturismi, che hanno adeguato la propria offerta alle nuove esigenze”. E non mancano prenotazione nemmeno per il pranzo del primo gennaio. Le Marche possono contare su un’offerta capillare in grado di offrire, oltre alla tavola e alle degustazioni, un potenziale di più di 12mila posti letto e circa 500 piazzole di sosta per camperisti, contribuendo a dare lavoro anche nelle aree interne. Circa il 20% degli agriturismi marchigiani è, infatti, situato in montagna: veri e propri presidi del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento