Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Bagno e racchettoni, a Portonovo è già estate: temerari in acqua per salutare il 2017 

Il tradizionale appuntamento si è ripetuto anche quest’anno. Uomini, donne e perfino bambini hanno sfidato il mare gelido per un rito propiziatorio o semplice divertimento

I bagnanti in acqua per il tuffo di fine anno

Mezzogiorno in punto, cielo coperto e temperatura dell’acqua che non supera i 9 gradi. Non certo la giornata ideale per tuffarsi in acqua, ma 30 temerari hanno sfidato il gelo per il consueto bagno di fine anno a Portonovo. Anche quest’anno tradizione rispettata. Uomini, donne e perfino bambini hanno preso la rincorsa dalla spiaggia del Molo e si sono tuffati nell’acqua della baia per salutare il 2017 (GUARDA IL VIDEO) e dare il benvenuto al 2018. Il più giovane aveva 10 anni, il più anziano era vicino ai 60. Nello stesso istante l’evento si è tenuto a Grado, provincia di Gorizia, in virtù di un gemellaggio triennale tra gli organizzatori.

L’appuntamento è stato lanciato nei giorni scorsi via social dall’organizzatore Tommaso Buglioni, alias Tom Tattoo, ed ha riunito lo stesso numero di partecipanti dello scorso anno. I 30 temerari si sono dati appuntamento al Molo da Ancona, Castelfidardo e Osimo. Molti di loro praticano sport acquatici e fanno parte di gruppi di pesca subacquea o apnea. Tra i volti noti, oltre al famoso tatuatore dorico, c’era l’avvocato Nicoletta Pelinga con un costume intero rosso scintillante e guanti dello stesso colore. Tanti i curiosi che si sono assiepati sulla spiaggia e sul molo, tra loro c'era la pallavolista e capitano della Lardini Filottrano Chiara Negrini. Non sono mancati anche gli eroi dell’ultimo secondo, come il canoista che ha portato l’imbarcazione a riva per poi spogliarsi della muta e prendere parte al tuffo propiziatorio. A riscaldare tutti ci ha poi pensato la partita a racchettoni sulla spiaggia, ma soprattutto la tavolata post bagno imbandita con vino, panettone, datteri e pizza a volontà. 

«Quest’anno l’ho accusata di più- ha commentato Tommaso Buglioni appena tornato con i piedi sulla spiaggia- forse perché gli altri anni c’era il vento che aumentava la percezione sia del freddo che del caldo. Mio cognato ha importato questa tradizione a Grado, solo che li oggi avevano il sole e sono stati più fortunati». L’appuntamento per il prossimo anno è già lanciato: «Stiamo lavorando anche a delle magliette celebrative dell’evento per fare la foto di gruppo dopo il bagno- ha concluso Buglioni- nei prossimi giorni butterò giù una bozza»


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno e racchettoni, a Portonovo è già estate: temerari in acqua per salutare il 2017 

AnconaToday è in caricamento